Home > Ultima ora politica > Associazione Basta Plastica in mare: “Una commissione tecnica” per bloccare il parco eolico

Associazione Basta Plastica in mare: “Una commissione tecnica” per bloccare il parco eolico

L’associazione  Basta plastica in una conferenza stampa ha presentato le proposte e le iniziative per contrastare la realizzazione di un parco eolico al largo della costa riminese.

In particolare l’associazione è preoccupata per i tempi molto stretti per arrivare ad una decisione e per questa ragione “ritiene doveroso “svegliare” enti, associazioni e persone disattente. Affinché non accada di renderci conto della gravità di ciò che abbiamo reso possibile venisse messo in atto, a cose fatte, noi cittadini del Riminese dovremmo muoverci alla svelta. Pretendendo che i decisori politici si assumano le proprie responsabilità, almeno gli eletti che abbiamo delegato… e Riziero Santi, presidente della Provincia – con tutto il rispetto, poiché è stato scelto da equilibrismi dei partiti – non è tra questi. Per affrontare un argomento così complesso, tecnico e difficile, serve un pool di esperti, non opinioni pressappoco, basate su labili conoscenze e sentiti dire. ”

L’associazione ritiene “si debbano pianificare i bisogni energetici del nostro territorio precisamente, con opportuni risparmi, decidendo quali, dove e come progettare impianti di energia rinnovabile. Non può essere una società di scopo privata a deciderle cosa ci serve e ci costa in termini di consumo di suolo (non dimentichiamolo*) e di mare. Significa usurpare il ruolo di programmazione e gestione sostenibile del territorio alla politica partecipata. Pertanto chiediamo al Comune di  Rimini di farsi capofila per promuovere una commissione mista, tra associazionismo, esperti e amministratori. Noi mettiamo a disposizione i nostri primi due grandi consulenti (cv allegato): Gianluigi Ceruti, avvocato, già deputato e vicepresidente di Italia Nostra, padre della legge sui Parchi terrestri e marini, e Giuseppe Notarbartolo di Sciara, biologo, fondatore Istituto Tethys, ecologo marino sulla conservazione dei cetacei.”

Scroll Up