Home > Politica > Ausl Romagna. Entro giugno la nomina del nuovo direttore

Ausl Romagna. Entro giugno la nomina del nuovo direttore

A Novembre del 2019 la giunta dell’Emilia Romagna aveva prorogato di tre mesi contratti dei direttori generali delle Ausl in scadenza nominandoli commissari straordinari. Una scelta per scavalcare le elezioni regionali di gennaio 2020 e permettere alla nuova Giunta Regionale di fare le nuove nomine.

Tra i direttori prorogati vi è anche Marcello Tonini dell’Ausl della Romagna. Poi vi è stata una ulteriore proroga di un mese a causa dell’emergenza coronavirus. A fine giugno scade il mandato del direttore generale dell’Usl Romagna e si dovrà procedere ad una nuova nomina.

Una nomina pesante per il peso che l’Ausl Romagna nel sistema sanitario regionale.

L’Azienda Ausl della Romagna, infatti, si estende su un territorio di circa 5100 km2, che comprende 73 comuni (34 comuni in collina, 32 in pianura e 7 in montagna), organizzati in 8 Distretti e si rivolge ad una popolazione di oltre 1.126.000 residenti stanziali con incrementi di presenze nei 110 km di litorale, durante la stagione turistica.

L’ Ausl Romagna ha oltre 15mila dipendenti, tra i quali 2.400 medici e veterinari, 360 dirigenti sanitari (biologi, psicologi, farmacisti…) e 8.200 operatori del comparto sanitario, principalmente infermieri. Per il resto si tratta di personale tecnico e amministrativo.

Tre le “candidature” che circolano tra gli addetti  ai lavori per la direzione di una dell’Ausl Romagna.

Si tratta di Tiziano Carradori, attualmente direttore generale dell’Ausl di Ferrara. E’ conosciuto nella sanità romagnola perché è stato dal ‘99 al 2004 Direttore Generale dell’USL di Rimini e dal 2004 al 2012, Direttore Generale dell’Azienda USL di Ravenna.

In corsa anche la modenese Kyriakoula Petrapulacos direttrice generale Cura della Persona, Salute e Welfare della Regione e nel Comitato tecnico-scientifico che supporta il capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, nell’attività per il superamento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il terzo dirigente è Andrea Rossi direttore dell’Ausl di Imola.

Marcello Tonini lascia la direzione dell’Ausl Romagna dopo 5 anni. E’ stato il direttore che ha costruito la nuova Ausl romagnola. Infatti il primo direttore generale Andrea Des Dorides è stato in carica dal 1° gennaio 2014 al 2015 poi è subentrato Marcello Tonini che aveva alle spalle una esperienza di direzione generale nell’Ausl di Rimini e poi all’Irst di Meldola. Sotto la direzione di Tonini ha preso corpo e struttura la nuova Usl unificata della Romagna. Un lavoro complesso per armonizzare le strutture sanitarie romagnole tra loro.

Normalmente vi è una concertazione per la nomina della direzione generale di una Ausl con i sindaci più importanti dei territori interessati.

Foto di copertina. Tiziano Carradori, Kyriakoula Petrapulacos e Marcello Tonini

Scroll Up