Home > Ultima ora economia e lavoro > Auto: cresce la preferenza per elettriche e ibride

Auto: cresce la preferenza per elettriche e ibride

IP

Il mercato automotive ha dei nuovi orizzonti e virerà sempre più verso la sostenibilità, andando incontro alla domanda dei consumatori che negli ultimi anni hanno dimostrato di preferire opzioni green come le auto ibride ed elettriche. A testimoniarlo è l’Osservatorio Continental Mobilità e Sicurezza 2020, che ha raccolto dati interessanti riguardo a questo trend. Vediamo più nel dettaglio quali sono i desideri degli automobilisti italiani e in che modo è possibile ammorbidire la spesa necessaria per mettersi alla guida di un’auto valida e allo stesso tempo rispettosa dell’ambiente.

Gli italiani sognano l’auto green ma temono i costi

L’Osservatorio, che ha preso in esame le risposte di 2500 individui maggiorenni, ha evidenziato la crescente preferenza per i modelli green da parte degli italiani: il 20,5% dei rispondenti, infatti, ha affermato che potendo sceglierebbe un’auto con motore ibrido, il 19,5% un’elettrica e il 17,8% un’auto ibrida plug-in.
Il 32%, però, è frenato dal prezzo maggiore di queste tipologie di auto, mettendo sul tavolo uno degli aspetti più critici del passaggio alla mobilità green nel privato; le soluzioni per ovviare a questo problema esistono già, ma non tutti ne sono al corrente (in particolar modo gli automobilisti over 65). Sono stati infatti riconfermati gli incentivi auto anche per il 2021 per l’acquisto di veicoli a basse emissioni, grazie ai quali è possibile comprare una vettura intestandola a una persona fisica o giuridica (quindi anche a un’azienda o associazione), a patto che questa abbia un prezzo inferiore ai 50mila euro Iva esclusa (61mila euro Iva inclusa) e che l’immatricolazione avvenga entro fine 2021. Altra soluzione molto pratica è quella messa a disposizione dalle concessionarie e da istituti di credito come Santander ad esempio, ossia il finanziamento auto; questo particolare tipo di prestito consente infatti di spezzare il pagamento in più rate, andando incontro alle necessità di tutte le tasche. Se il prezzo può scoraggiare inizialmente gli interessati alle auto sostenibili, le opzioni a disposizione possono attutire il colpo e facilitare l’acquisto senza troppi problemi. 

 

Le novità sull’idrogeno

Sia in Europa che in Italia sta crescendo la spinta sui progetti di investimento relativi alla produzione di idrogeno verde e blu (ossia proveniente da fonti rinnovabili e da metano); tali progetti hanno lo scopo di concretizzare l’obiettivo della decarbonizzazione entro 20 anni circa, un passo importante e imprescindibile per la tutela del pianeta. Sono numerose le case automobilistiche che presenteranno i loro modelli a idrogeno proprio nel 2021, Toyota e Kia in primis, e che rimpolperanno la lista di case produttrici che hanno fatto un fondamentale passo in avanti in direzione della sostenibilità.

Ultimi Articoli

Scroll Up