Home > Sport > Basket: “A Rimini insultato dai razzisti”

Basket: “A Rimini insultato dai razzisti”

Al Palaflaminio di Rimini mancavano pochi secondi al termine del match fra Albergatore Pro RBR e Giulianova quando l’ala-centro degli abruzzesi Yande Fall di apprestava a tirare un tiro libero. Azione ormai del tutto ininfluente, con il risultato acquisito di 68-64 a favore dei padroni di casa.

Eppure qualcuno dagli spalti ha pensato bene di macchiare la sudata vittoria riminese, regalando anche alla società il  rischio di incappare in sanzioni. Boo e insulti razzisti al cestista senegalese, che l’ha presa malissimo ed è stato trattenuto a stento mentre intendeva scagliarsi verso il pubblico.

L’altoparlante ha avvertito i presenti di desistere e non ripetere simili atteggiamenti. Chiudendo così nel peggiore dei modi una partita per la quale i giocatori in campo hanno dato il meglio di sé. Ma evidentemente c’è qualcuno che ci tiene sempre a dare il peggio.

La società riminese per ora non rilascia dichiarazioni ufficiali, in attesa di eventuali decisioni del giudice sportivo. Da Giulianova appare la volontà di non drammatizzare. Forse non tutti quei boo erano razzisti e facevano parte della “normale” maleducazione che alberga sugli spalti. Ma intanto il giocatore si è voluto sfogare con la stampa.

Scroll Up