Home > Ultima ora sport > Basket. RBR espugna il campo di Castel Guelfo

Basket. RBR espugna il campo di Castel Guelfo

Cuore, carattere, unione, spaziature, sana e proverbiale carogna. E’ una ‘settima’ da incorniciare, per la Rinascita, che vince 82-60 a Castel Guelfo contro il Guelfo Basket  mostrando più lati di una pallacanestro d’insieme davvero di ottimo livello.

Lo scout, non sempre cartina di tornasole di una partita di basket, stavolta è esemplificativo: 3 dei ragazzi di Massimo Bernardi vanno in doppia cifra ma altri 4 segnano almeno 8 punti, a dimostrazione di un attacco che coinvolge tutti, mentre la difesa continua ad essere il vero marchio di fabbrica se costringe una squadra sin qui imbattuta in casa a segnare pochissimo (28 punti all’intervallo) facendo dell’energia la vera chiave di volta.

Nel mezzo, i 70 tifosi riminesi coloratissimi si divertono e applaudono i loro ragazzi, consapevoli che per mantenere questo trend sia necessaria solo una cosa: INSISTERE sia in campo che fuori.

Il match è resta in equilibrio per metà del primo periodo, il tempo di vedere un paio di canestri di talento di Musolesi e, ahinoi, l’infortunio di Chris Dini che estende troppo il ginocchio destro in un contropiede ed è costretto ad abbandonare subito il parquet. RBR perde un paio di volte l’uomo sul lato debole ma poi, quando si gira la chiave dietro e si inizia a fa correre la palla, il primo break è servito: il 9-16 al 9′ è figlio dei post-bassi di Giorgio Broglia, perfettamente imbeccato da Eugenio Rivali, e delle sfuriate della ‘Bedetti-connection’, che quando si accende ara il campo che è una meraviglia.

Guelfo prova a sparare da fuori ma sono tiri quasi sempre contestati con le rotazioni RBR che rispondono presente: Luca Pesaresi è onfire e sbombarda da par suo, oltre a giocare ottimamente il pick&roll con Saponi Alberto che deposita a ripetizione. Anche Moffa, Ramilli e Bianchi partecipano ai lavori, la forbice inizia a dilatarsi sino al +22 (28-50) col quale si va negli spogliatoi, al termine di 20 minuti di energia totale da parte dei biancorossi.

La ripresa è fondamentalmente in controllo: Guelfo prova, con la zona e un po’ di ‘tardiva bagarre’, a raspare qualcosa ma il livello di concentrazione della Rinascita è sempre alto, tolta qualche sporadica ‘dimenticanza’, e si resta sempre tra i 20 e 30 punti di ‘spread’.

Tutto è bene quel che finisce bene: Francesco Bedetti scrive 20 con 8 rimbalzi, il fratello Luca 10 punti con 5 rimbalzi, ma gli 8 rimbalzi di ‘Genio’ Rivali sono forse ancor più incisivi nello spiegare il perché RBR sta vincendo partite non scontate. Tutti si mettono a disposizione della squadra, ogni singolo giorno.

E domenica prossima, alle 18 al Flaminio, big match tra imbattute contro il Bologna Basket 2016: è davvero il giorno giusto per riempire tutti assieme la nostra casa e far vedere che RIMINI C’E’!!!!!!

GUELFO – RBR 60-82 (11-18, 28-50,46-69)
Guelfo Basket: Dalpozzo, Nembrini NE, Baccarini 4, Grillini 8, Bergami NE, Lugli 6, Musolesi 9, Saccà 5, Santini 8, Pieri 2, Govi F. 9, Govi G. 9.
RBR: Vandi (0/1), Bianchi, Pesaresi 8 (1/1, 2/5), Moffa 9 (3/3, 1/4), Ramilli 11 (4/5, 1/1), Dini 5 (2/2), Rivali 2 (1/2), Bedetti L. 10 (2/4, 1/1), Bedetti F. 20 (7/9, 0/2), Saponi 9 (4/6), Broglia 8 (3/6).

Scroll Up