Home > Ultima ora sport > Basket, Rimini quarta con merito in attesa dei confronti diretti

Basket, Rimini quarta con merito in attesa dei confronti diretti

Scavalcato il primo quarto di torneo RBR Albergatore Pro occupa una sontuosa quanto meritata quarta piazza al pari di due avversarie importanti e ancora da affrontare, ottimo percorso senza ombra di dubbio. A dire la verità mi sarei aspettato un esito di gara un po’ più liscio ma l’equilibrio di questo torneo non lascia spazio a facili entusiasmi. I nostri hanno un potenziale offensivo di oltre 80 punti, ma gli avversari di turno sono stati capaci di mettere più di un bastone tra le ruote riminesi impedendo ai nostri le giocate migliori.

Appena 68 punti ci hanno tenuto a lungo sulla corda e l’impronta di RBR Albergatore Pro si è vista bene solo negli ultimi 15′ dal -7 fino al +9 e nella maggiore lucidità del finale. Il lato negativo 29% da tre e 52% al tiri liberi. Quelli positivi il ritorno della rotazione a 10 giocatori e la prova di carattere collettiva che certifica che RBR Albergatore Pro non ha paura di nessuno.

Le statistiche individuali:

#0 Alessandro Vandi: non entrato.

#5 Nicola Bianchi: 24:27 minuti in campo per 8 punti con 1/2 da 2 punti e 2/4 da 3 punti, senza tiri liberi con 3 rimbalzi. Valutazione Lega 4 che non basta a spiegare una bella prestazione da MVP del pubblico.

#6 Luca Pesaresi: 5:34 minuti in campo per 0 punti con 0/2 solo da 3 punti, senza tiri liberi e rimbalzi, 1 assist. Valutazione Lega -2. Lo aspettiamo al 100% alla prossima.

#7 Nicolò Moffa: 4:18 minuti in campo per 2 punti con 1/1 da 2 punti e 0/2 da 3 punti, senza tiri liberi e 1 rimbalzo con una persa. Valutazione Lega 0. Anche lui darà sicuramente il massimo alla prossima.

#8 Yuri Ramilli: 8:43 minuti in campo per 0 punti con solo 0/1 da 3 punti, senza tiri liberi e 1 rimbalzo con una persa. Valutazione Lega – 4 troppo penalizzante, parte bene in quintetto base poi cala in difesa e non rientra più.

#9 Alessandro Chiari: non entrato.

#10 Eugenio Rivali: 34:26 minuti in campo per 8 punti con 2/4 da 2 punti oltre a 1/4 da 3 punti, 1/1 ai tiri liberi, 6 rimbalzi, 2 recuperi, 1 persa e 4 assist. Valutazione Lega 12. Determinante come sempre, e non solo nel finale.

#11 Luca Bedetti: 35:33 minuti in campo per 15 punti con 7/8 da 2 punti, senza tiri da 3 punti oltre a 1/2 ai tiri liberi. Cattura 4 rimbalzi con 1 recupero, 3 perse e 2 assist. Valutazione Lega 16. Grande continuità e sostanza. Suo il sigillo finale.

#14 Francesco Bedetti: 35:42 minuti in campo per 18 punti con 3/5 da 2 punti 3/6 da 3 punti, 3/6 ai tiri liberi. 3 rimbalzi, 4 perse, 3 assist. 9 falli subiti. Valutazione Lega 20. Una certezza che tutti ci invidiano.

#15 Tommaso Rinaldi: 19:27 minuti in campo per 4 punti con 0/1 da 2 punti, senza tiri da 3 punti, 4/6 ai tiri liberi. Cattura 7 rimbalzi, con 4 perse e serve 1 assist. Valutazione Lega 5. Molta, sostanza a tirarsi addosso gli avversari e creare spazio per i compagni poi resta vittima delle valutazioni discutibili dei signori in grigio nelle sportellate ed è costretto alla panca fino alla fine.

#18 Giorgio Broglia: 20:33 minuti in campo per 7 punti con 2/5 da 2 punti, 1/4 da 3 punti e senza tiri liberi, 4 rimbalzi, 1 persa. Valutazione Lega 1 assolutamente bugiarda, qualità fondamentale per la vittoria.

#35 Matteo Ambrosin: 11:17 minuti in campo per 6 punti con 2/3 da 2 punti e 0/1 da 3 punti. 2/3 ai tiri liberi, 2 rimbalzi, 1 assist. Valutazione Lega 7. Piace sempre di più e migliorerà ancora tanto.

Massimo Bernardi (Middleton, Brugé): il differenziale 66 a 58 nella valutazione Lega conferma quanto sia stata dura e difficile prendere il controllo particolarmente quando nel secondo tempo gli avversari sono fuggiti sul +7. La compattezza e la chiarezza d’idee, come sempre, hanno prodotto il giusto risultato permettendosi i lusso di tenere Tommaso Rinaldi in panchina. Complimenti.

Daniele Bacchi

Scroll Up