Home > Primo piano > “Basta plastica in mare”: “Lauree, Rimini imbrattata di coriandoli illegali”

“Basta plastica in mare”: “Lauree, Rimini imbrattata di coriandoli illegali”

“Dottore.. dottore…dottore dal…”. Giornata di lauree oggi nel centro storico di Rimini, con consuete feste e lazzi presso le sedi universitarie. Fra le consuetudini goliardiche rientra però purtroppo anche l’uso di stelle filanti in plastica, sparate da bombolette spray.

“Queste cose sono vietate. C’è un’ordinanza del Comune di Rimini – protesta Manuela Fabbri, presidente dell’associazione Basta Plastica in Mare – emessa nel febbraio scorso e che prevede una sanzione per chi trasgredisce che va da 25 a 500 euro. Per le vie di Rimini, sui marciapiedi, nelle aiuole, non si possono usare coriandoli di plastica e altri prodotti simili, come stelle filanti e cannoni spara coriandoli, sempre se si tratta di coriandoli in materiale plastificato”.

L’Associazione annuncia che presenterà un esposto assieme al WWF. Ma non solo.

“Chiederemo un incontro con i dirigenti della sede universitaria di Rimini – anticipa Manuela Fabbri – per chiedere anche la loro adesione al protocollo Romagna Plastic free 2023. E sarebbe pure utile un’opera di sensibilizzazione degli insegnanti verso i loro studenti”.

Ultimi Articoli

Scroll Up