Home > Ultima ora politica > Bellaria, PD: “Rimettere al centro la qualità della vita, i servizi alla persona e il mare”

Bellaria, PD: “Rimettere al centro la qualità della vita, i servizi alla persona e il mare”

Il PD di Bellaria Igea Marina è tornato all’Hotel Miramare, dopo la cena della scorsa settimana. Venerdì sera, quasi a bordo piscina, si è parlato di turismo, di mobilità, di servizi. Insomma, i democratici locali hanno voluto inviare un segnale alla città: ci siamo e abbiamo le idee chiare su ciò che serve per il futuro di Bellaria Igea Marina.

Il compito è stato affidato al consigliere comunale Andrea Silvagni che ha richiamato l’attenzione su “una città che rimetta al centro la qualità della vita, i servizi alla persona e il rapporto tra tessuto urbano e quella grande risorsa che è il mare, in un’idea di città giardino che si affacci sulla linea della costa”.

E, infatti, la costa non poteva che essere la protagonista della serata, visto che ospiti d’onore erano i sindaci di Rimini, di Cesenatico e di Cattolica.

Su questa traccia si è inserito Matteo Gozzoli, che ha parlato di come a Cesenatico stanno affrontando problematiche simili a quelle di Bellaria Igea Marina, come tutta la vasta zona colonie.

Franca Foronchi, sindaca di Cattolica, si è soffermata invece soprattutto sull’esigenza di creare coesione sociale e del ruolo che deve svolgere la scuola, perché “ne dobbiamo parlare non solo in termini di muri”.

Jamil Sadegholvaad, sindaco di Rimini, ha invece ricordato come Bellaria Igea Marina ha saputo essere, in passato, un esempio anche per altre località, in termini di innovazione e coraggio nell’intraprendere strade di sviluppo coraggiose. Ha quindi effettuato una carrellata su come la giunta Gnassi ha saputo effettuare investimenti considerevoli senza penalizzare le casse comunali.

Quella del PD è stata un’occasione per parlare alla città ma anche per parlare al proprio interno, per chiarire che questi non sono tempi per scelte di basso profilo, che il governo locale non trasmette una chiara visione della città, che parlare di una città a misura del turista del 2022 significa parlare di una città più vivibile per i residenti.

Lo ha detto il segretario Nerio Zanzini, che ha aperto e chiuso la serata. Lo ha precisato Silvagni tracciando alcuni grandi temi come il lungomare di Igea, “che dovrà rinnovarsi seguendo quanto fatto in questi anni a Rimini Nord, con la possibilità di valorizzare sempre di più l’area pregiata del Parco Pavese e Beky Bay”, come il porto canale, che “dovrà diventare il baricentro della nostra città, in un luogo di qualità che sappia essere a servizio della nostra marineria e del nostro diporto”, come l’Isola dei Platani, “estendendola partendo dai suoi principali assi che portano al mare”.

La serata si è chiusa con piena soddisfazione dei numerosi presenti, compresi gli ospiti che hanno riaffermato la disponibilità a continuare in questo confronto come fonte di arricchimento per l’intera costa.

Ultimi Articoli

Scroll Up