Home > Ultima ora cronaca > Bellaria: perseguita e disegna falli sul cancello dell’amica del fidanzato. Arrestata 58enne

Bellaria: perseguita e disegna falli sul cancello dell’amica del fidanzato. Arrestata 58enne

Continue telefonate anonime, minacce, calunnie, offese su Facebook, scritte sul cancello di casa condite di volgarità, insulti e disegni di falli: queste erano solo alcune delle molteplici molestie con le quali signora 45enne residente a Bellaria Igea Marina è stata costretta a convivere per circa un anno. Il tormento iniziò nel 2016, dopo essersi iscritta a un corso di podistica e aver conosciuto un uomo. L’artefice di questo “calvario”? La fidanzata gelosa del suo nuovo conoscente maschio, una donna di 58 anni, anche lei di Bellaria Igea Marina. La signora, convinta che il suo compagno e la concittadina usassero la storia della corsa soltanto per mascherare una relazione amorosa, iniziò ad assumere comportamenti vessatori e persecutori nei confronti della donna. Il primo squillo da un numero sconosciuto – da parte del cellulare della partner dell’amico corridore – risale al gennaio 2016, subito seguito da una lunga serie di chiamate anonime, che la signora 45enne riceveva due o tre volte al giorno, sia di giorno che di notte, per mesi consecutivi. Ma le telefonate furono solo un piccolo assaggio di un intrecciato insieme di molestie e attenzioni indesiderate, come insulti sui social e finte lettere d’amore firmate da un fantomatico Toni. La 45enne, difesa dall’avvocato Dennis Gori, si è così trovata costretta a sporgere sporgere più volte querela. Martedì il giudice per l’udienza preliminare ha condannato la 58enne a quattro mesi di reclusione, pena sospesa, per stalking.

Scroll Up