Home > Ultima ora politica > Bruno Galli (Lega): “Pd faccia autocritica e non una sterile caccia alle streghe”

Bruno Galli (Lega): “Pd faccia autocritica e non una sterile caccia alle streghe”

Il segretario provinciale della Lega di Rimini, Bruno Galli, esprime in una nota le sue considerazioni sul Pd, entrando nel merito anche di ciò che sta accadendo nell’ultimo periodo a Santarcangelo di Romagna per l’arrivo di Salvini e Borgonzoni.

«Un Partito democratico in affanno ma anche poco avvezzo alla buona politica. A Santarcangelo gli esponenti dem stanno mostrando il loro vero volto – commenta il segretario – . Insulti, condanne, pregiudizi, interpretazioni fantasiose della realtà spesi a piene mani. Tutte manifestazioni che stanno facendo emergere quell’anima intollerante e poco democratica di questa cosiddetta sinistra, che, dopo le ripetute batoste elettorali, mostra un nervosismo intransigente, in Emilia e Romagna in particolare, visto che per la prima volta nella storia dell’ente Regione i sondaggi elettorali segnalano una situazione poco rosea per il Pd e il suo candidato Stefano Bonaccini».

«L’eventuale sconfitta segnerebbe, infatti, il crollo di un sistema incancrenito – aggiunge – . Così si allertano le truppe dem con l’ordine di impedire la piazza, di beffeggiare e delegittimare chi viene considerato il nemico politico numero uno, ovvero la Lega di Matteo Salvini e di Lucia Borgonzoni, la candidata alla carica di governatore dell’Emilia Romagna. Il Pd sta perdendo quasi tutte le battaglie per propria responsabilità, perché non è più in sintonia con la società, perché insegue politiche lontane anni luce dai problemi della gente, perché non ha più un progetto condivisibile per il futuro della regione e del paese. Servirebbe autocritica nel Pd, che invece si butta a corpo morto in un’ossessiva, quanto sterile caccia alle streghe».

Ultimi Articoli

Scroll Up