Home > Cronaca > “Burioni ha brevettato vaccini”: a Rimini omeopata no vax a processo per diffamazione

“Burioni ha brevettato vaccini”: a Rimini omeopata no vax a processo per diffamazione

“Secondo Roberto Burioni che parla dall’alto dei suoi conflitti d’interesse sui vaccini queste cose sono mere coincidenze”.  A scrivere queste parole sul suo profilo Facebook è stato Stefano Scoglio, ex direttore del centro nutri terapeutico di Urbino e quindi originario della stessa provincia di Burioni.

Erano riferite a una vicenda drammatica, quella della morte di una bimba torinese a sei mesi dalla somministrazione di una dose di vaccino. Per quelle frasi Scoglio finì nei gua, perché il noto virologo dopo pochi mesi lo ha querelato per diffamazione.

Era il 2017 la pandemia non era nemmeno all’orizzonte né tantomeno i vaccini di nuova generazione sviluppati per combatterla. Nella mattinata di mercoledì 21 settembre è andata in scena a Rimini la prima udienza del processo penale a carico di Scoglio, difeso dall’avvocato Mauro Sandri.

Il virologo è comparso in aula a Rimini questa mattina difeso dall’avvocato Roberto Marchegiani. Roberto Burioni si è difeso negando di possedere brevetti sui vaccini. “Non ne ho neppure uno, ma questa storia del conflitto di interessi mi ha perseguitato a lungo”.

Ultimi Articoli

Scroll Up