Home > Primo piano > Burrasca di San Giuseppe, fogheracce a rischio in provincia di Rimini

Burrasca di San Giuseppe, fogheracce a rischio in provincia di Rimini

Sembrerebbe proprio la “burrasca di San Giuseppe” dei vecchi proverbi: una veloce perturbazione e non particolarmente intensa, ma sufficiente per mettere a rischio le fogheracce di questa notte. Sulle cime più altre è prevista anche neve, ma entro la fine della settimana le temperature dovrebbero tornare ad alzarsi notevolmente: anche troppo data la stagione, mentre di piogge ne sono previste ben poche.

Il servizio meteo di ArpaE prevede per oggi 18 marzo in provincia di Rimini “nel pomeriggio molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti; dalla sera sulla costa molto nuvoloso con piogge moderate intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 1000 m. Temperature massime pomeridiane comprese tra 12 °C sui rilievi e 14 °C sulla costa. Velocità massima del vento fino a 53 km/h. Mare mosso al mattino, nel pomeriggio mare mosso con tendenza ad aumento del moto ondoso, dalla sera mare molto mosso”.

Domani 19 marzo: “Al mattino sulla costa molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 900 m; nel pomeriggio sulla costa tendenza ad attenuazione della nuvolosità con piogge in esaurimento, sui rilievi nuvolosità variabile con deboli nevicate sopra 900 m; dalla sera nuvolosità variabile. Temperature minime del mattino comprese tra 2 °C sui rilievi e 8 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 5 °C sui rilievi e 11 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 46 (costa) e 54 km/h (rilievi). Mare molto mosso”.

Mercoledì 20 marzo: “Al mattino cielo velato per nubi alte; nel pomeriggio sulla costa sereno o poco nuvoloso, sui rilievi sereno; dalla sera sereno. Temperature minime del mattino comprese tra 1 °C sui rilievi e 9 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 6 °C sui rilievi e 11 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 55 (rilievi) e 56 km/h (costa). Mare molto mosso, dalla sera mare molto mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso”.

Da giovedì 21 a domenica 24 marzo, le tendenze indicano sull’Emilia Romagna “prevalenti condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso con addensamenti localmente più consistenti a termine periodo. Temperature in graduale aumento, con valori superiori alla media stagionale”.

Per la settimana compresa fra lunedì 25 e domenica 31 marzo si valuta che “durante la settimana una vasta area anticiclonica tenderà ad interessare l’Europa centro-occidentale impedendo l’ingresso di sistemi perturbati nel bacino del Mediterraneo. Non sembrano quindi probabili episodi di precipitazione significativi e i quantitativi di precipitazione prevista si prospettano decisamente inferiori alla norma. Probabili temperature in linea con la media climatologica”.

Ultimi Articoli

Scroll Up