Home > Ultima ora cronaca > Cadavere nel fosso a San Giovanni in Marignano, un immigrato: “Quel corpo è di mio figlio”

Cadavere nel fosso a San Giovanni in Marignano, un immigrato: “Quel corpo è di mio figlio”

Svolta nelle indagini sul cadavere di un ventiseienne straniero rinvenuto in un canale di scolo a San Giovanni in Marignano. Alcuni immigrati si sono infatti presentati dai Carabinieri di Riccione segnalando la scomparsa di un loro connazionale. Uno di loro avrebbe addirittura detto di essere certo che il corpo sia quello di suo figlio, anche se nessuno dei soggetti ricorda di aver visto la persona scomparsa indossare la catenina trovata al collo del giovane.

La persona che si è detta certa di essere il padre del povero ragazzo si è resa disponibile a fornire un campione del proprio dna per poter facilitare il lavoro degli inquirenti.

Il cadavere è stato rinvenuto privo di scarpe, nelle tasche non c’era traccia di soldi. Alla vigilia di Ferragosto l’erba che copriva in parte il canale di scolo era stata tagliata. Molto presumibilmente il cadavere è stato abbandonato nei giorni successivi approfittando della vegetazione già alta per nasconderlo alla vista. Nessuna delle ipotesi, omicidio compreso è al momento esclusa. 

Scroll Up