Home > Sport > Calcio, Rimini e Gubbio pareggiano, al Neri termina 1 – 1

Calcio, Rimini e Gubbio pareggiano, al Neri termina 1 – 1

Il Rimini torna al Romeo Neri per affrontare il Gubbio diretta concorrente nella lotta per non retrocedere. La classifica parla chiaro. 32 i punti del Gubbio al 13esimo posto e 31 quelli del Rimini al 15esimo.

RIMINI  – GUBBIO 1 – 1 (SECONDO TEMPO)

LE FORMAZIONI

RIMINI FC: G.Nava, V. Nava, Venturini, Ferrani, Alimi, Guiebre, Petti, Palma, Montanari, Arlotti, Piccioni. A disp: Scotti, Brighi, Variola, Cicarevic, Viti, Marchetti, Pierfederici, Candido, Bandini, Buonaventura.

All. Marco Martini

GUBBIO: Marchegiani, Lo Porto, Maini, Malaccari, Chinellato, Casiraghi, De Silvestro, Espechè, Tofanari, Davì, Cattaneo. A disp: Battaiola, Benedetti, Ferretti, Schiaroli, Tavernelli, Ricci, Battista, Plescia, Campagnacci.

Arbitra: Sig.ra Maria Marotta di Sapri

NOTE

Corner  7 – 3

Reti

Ammoniti: Malaccari, Tofanari (Gubbio). Buonventura, Nava (Rimini).

Spettatori: 845 paganti, 1261 abbonati. 

PRIMO TEMPO

1°- Partiti Rimini in maglia a scacchi, Gubbio in maglia rossoblu. Fischio di inizio ritardato di qualche minuto a causa di un buco nella rete della porta difesa da Nava. Nel primo minuto gran tiro di Palma dal limite dell’area ed ottima risposta di Marchegiani, figlio d’arte dello storico numero 1 della Lazio. 

7°- Il Rimini parte bene pressando gli avversari. Non si registrano tuttavia particolari occasioni da rete. 

15°- Azione d’attacco del Gubbio con due giocatori umbri che riescono ad approfittarsi di una dormita della difesa biancorossa. De Silvestro si ritrova un pallone al pennello sui piedi e spara fuori un classico rigore in movimento. 

17°- Il Rimini cala e il Gubbio ne approfitta. Bel tiro di Maini da fuori area con il pallone che sibila di poco alto sulla traversa. 

19°- Casiraghi va al tiro da fuori area palla fuori di molto ala destra di di Nava. 

28°-  Crossa dalla destra di Nava, raccolto da Marchegiani che impatta contro un difensore eugubino. Giocatori a terra e gioco fermo. 

42°- Malaccari tenta il tiro in area e viene stoppato da Guiebre. I giocatori umbri chiedono un rigore e e Malaccari viene ammonito. Sugli sviluppi dell’azione successiva Toffanari viene ammonito per fallo su Palma nella trequarti avversaria. 

46°- Ammonito Arlotti. Partita nervosa ma povera di emozioni. 

47°- Termina il primo tempo al termine dei minuti di recupero concessi dall’arbitro. Partia scialba e noiosa. 

SECONDO TEMPO

1°- Squadre in campo per il secondo tempo. Nessun cambio in entrambe le formazioni. 

6°- Guiebre al tiro dalla sinistra in area di rigore, palla fuori. Il Rimini sostituisce Palma con Candido e Piccioni con Buonaventura. Entrambi i giocatori dimostrano di non aver gradito il cambio. 

9°- Bell’azione d’attacco di Buonaventura che da fuori area sulla desta lavora palla si accentra e calcia. Tiro deviato in corner dalla difesa umbra.

17°- Rimini vicino al goal con Buonaventura che di testa colpisce il palo da buona posizione. 

25°- Il Rimini sostituisce Montanari con Variola e Petti con Bandini e il Gubbio Cattaneo con Tavernelli. 

33° – Casiraghi al tiro da fuori area, Nava si distende e para. 

35° – Il Rimini sostituisce Arlotti con Cicarevic.

36°- Candido al tiro da fuori area palla lata sulla traversa.

37°- Gubbio in Goal con Malaccari, che approfitta di una disattenzione piuttosto grave della difesa del Rimini, si invola verso la porta difesa di Nava prima di trafiggerlo con un tiro angolato sulla sinistra. 

38°- Goal del Rimini con Buonaventura!!!! Pareggio dell’attaccante biancorosso che in area ha il tempo di lasciar partire un pallone angolato sulla destra. 

45° Arbitro decreta tre minuti di recupero.

46° – Il Rimini si divora un goal già fatto crossa dalla sinistra Marchegiani non ci arriva e Cicarevic non ne approfitta per ribadire un in porta il tiro.

48°- La partita termina 1 – 1. Bravo il Rimini ha rimettere in piano una partita che poteva finire con un risultato infausto. Ma va detto che il punto conquistato sul campo del Neri è forse poco considerato lo scontro con una diretta concorrente alla salvezza. E’ non è la prima volta.

Scroll Up