Home > Ultima ora politica > Carlo Rufo Spina: “Max&Co. Lascia il centro storico. Colpa delle amministrazioni sinistra”

Carlo Rufo Spina: “Max&Co. Lascia il centro storico. Colpa delle amministrazioni sinistra”

L’abbandono di Rimini da parte dell’ennesimo marchio di moda – scrive in una nota Carlo Rufo Spina, consigliere Fratelli d’Italia – è la triste conferma di un andamento decennale e non può essere addebitato – come dice semplicisticamente il Sindaco – al commercio on line, anche perché proprio Max&Co ha da tempo una propria piattaforma destinata a questo tipo di commercio, che è ormai un dato irreversibile e l’amministrazione dovrebbe farsene una ragione. Anche perché in altre realtà i marchi di moda e del lusso abbondano e prolificano. Non possiamo quindi nasconderci che il principale responsabile di questi abbandoni sia la continua squalificazione del commercio e del centro storico – prosegue la nota di Carlo Rufo Spina, consigliere Fratelli d’Italia – che le amministrazioni di sinistra hanno attuato ormai da 10 anni: un mercato ambulante indecente e squalificante della principale via dello shopping degno di un sobborgo di Nairobi, un centro storico sporco, abbruttito da graffiti, atti vandalici, spazzatura ed edifici fatiscenti e assenza di parcheggi a servizio (Santa Rita-Gramsci in primis) sono i principali responsabili. Oltre a questo non possiamo negarci che il centro storico sia una finta isola pedonale, dato che viene violata ad ogni ora del giorno da una miriade di auto, taxi, mezzi commerciali di ogni genere e specie, sempre molto inquinanti, che spesso creano pure ingorghi, motorini per le consegne di pizza e ogni altro genere di food delivery, inquinanti ed inutili trenini. Inoltre il corso non è mai valorizzato, abbellito e illuminato a dovere con allestimenti attrattivi. Insomma: i nostri amministratori imparino un po’ da Riccione e da Viale Ceccarini! Niente di tutto questo. Ecco perché ci sono gli abbandoni di negozi e marchi di moda. La responsabilità è tutta dell’incapacità politica dell’amministrazione – conclude Carlo Rufo Spina, consigliere comunale di Fratelli d’Italia – e della sua gestione lassista e stracciona. Altro che il commercio on line! 

Come sempre mi incaricherò di riproporre mozioni e proposte precise per porre rimedio a questo desolante stato di cose, ma non nutro particolari speranze”.

Ultimi Articoli

Scroll Up