Home > Ultima ora politica > Caro Chicchi in Emilia Romagna è prevista l’esenzione dal ticket per reddito

Caro Chicchi in Emilia Romagna è prevista l’esenzione dal ticket per reddito

Cari amici della redazione di Chiamamicitta.it insieme ai quali collaboro volentieri perché mi lasciano libera di scrivere quel che penso… proporrei di rubricare il pensiero chicchiano sul ticket pubblicato poco fa, anziché con Politica e Salute, sotto il titolo Demagogia e populismo di sinistra.
Forse Giuseppe Chicchi con le ricche pensioni delle quali usufruisce da molto tempo, la famiglia ben sistemata, le frequentazioni accademiche, non sa… Che l’Italia e l’Emilia-Romagna, dove egli è stato deputato, assessore, sindaco, hanno una legge, certo non perfetta, ma che a seconda del reddito permette l’esonero dal ticket sanitario.

Non tanti anni fa, io povera bianca, perfino da madre singola cinquantanne disoccupata con un figlio affetto da una patologia, ho mai ricevuto nessuna facilitazioni nella sanità e neppure nella libera professione, così come dalla politica che egli a vario titolo ha sempre rappresentato. Salvo districarmi, rinunciare a tanto, tra cui i versamenti volontari per la pensione, dunque…

Ed ora lui leader di Liberi e Uguali, mi scappa fuori con questa uscita demagogica sul povero negro, che da proprietario privilegiato di casa in Centro Storico, ma di cui è amico e coi quali bontà sua parla… peraltro come noi poveri bianchi in ztl, con coinquilini ucraini sopra e coinquilini bengalesi sotto, ai quali non solo parliamo ma puliamo normalmente le scale… (e per il quale, modesto appartamento, insieme a mio figlio ancora per 20 anni pagheremo il mutuo). Ma per favore…

Lui forse non sa, perché privilegiato sempre, che c’è l’Isee e anche l’esenzione dal ticket, qualora non ci sia reddito. Piuttosto che lamentarsi delle regole che non conosce, si scomodi ad aiutare il povero negro ad esserne edotto, a rispettarle e ad usufruirne, casomai. Ma ovvio che questo gli occuperebbe un pochino del suo prezioso tempo (e se forse già lo fa nel volontariato, chiedo scusa in anticipo perché io non ne sono a conoscenza)… quello che normalmente, quando non impegnato nella politica a favore di noi poveretti, può dedicare ai suoi studi e alle sue pubblicazioni.

Scroll Up