Home > Ultima ora cronaca > Cattolica, accoltellato in piazza dopo lite per i pullmini dell’Est. L’ombra del racket

Cattolica, accoltellato in piazza dopo lite per i pullmini dell’Est. L’ombra del racket

Coltellate a Cattolica oggi in piazza Berlinguer, nel parcheggio del centro commerciale Diamante. Verso le 14.30 qualcuno ha dato l’allarme per un uomo che stata perdendo sangue in abbondanza.

I soccorsi del 118 hanno constatato che l’uomo, cittadino dell’Est Europa, era stato colpito con una lama all’addome.

Il parcheggio è utilizzato come base dai molti pullmini che fanno la spola con i Paesi dell’Est trasportando merci e persone.

Il ferito è stato ricoverato all’Ospedale Infermi di Rimini e non sarebbe in pericolo di vita. Secondo le èprime indagini dei Carabinieri, all’origine dell’aggressione ci sarebbe stata una lite con altri connazionali riguardante una consegna. I militari sono ora attivamente alla ricerca dell’accoltellatore.

Nei giorni scorsi in provincia di Rimini erano stati invece numerosi gli incendi dolosi di pullmini utilizzati per lo stessa attività con l’Europa dell’Est. Un lungo filo rosso lega questo episodio di violenza a quelli più recenti, avvenuti neanche una settimana fa nella nostra provincia: tutti con vittime cittadini ucraini, tutti coinvolti nel business dei trasporti da e per l’Ucraina. E tutti con un unico e sinistro, comun denominatore: quello dell’avvertimento da chi gestisce o vuole gestire il racket dei trasporti dei cittadini ucraini. Cambia il luogo.

Gli incendi e l’accoltellamento ultimo erano avvenuti a Rimini. Ora a Cattolica.

Difficile non mettere in relazione tutti questi fatti delittuosi. Nell’ambiente nessuno parla. Ma che sia in corso un guerra per il controllo dei viaggi con l’Ucraina appare certo.

Ultimi Articoli

Scroll Up