Home > Ultima ora politica > Cattolica, Belluzzi (PD): “La polemica sui vaccini? Il bue che dice cornuto all’asino”

Cattolica, Belluzzi (PD): “La polemica sui vaccini? Il bue che dice cornuto all’asino”

Il comunicato di Alessandro Belluzzi, segretario del Partito Democratico, sulla polemica tra il consigliere comunale della Lega Cecchini, il consigliere regionale Sensoli (M5S) e l’Amministrazione Comunale: 

Il finto scontro sul tema dell’obbligo vaccinale legato alla possibilità o meno di far partecipare i bambini all’attività scolastica emerso in questi giorni tra il consigliere comunale della Lega Cecchini, la consigliera regionale del M5S Sensoli e l’amministrazione grillina può essere derubricato nel famoso modo di dire “il bue dice cornuto all’asino” – dichiara il segretario del PD Alessandro Belluzzi. Se non si stesse parlando di un argomento delicatissimo come la salute dei bambini quello che è uscito in questi giorni sulla carta stampata e sui social è semplicemente una commedia, perché entrambi i partiti sul tema la pensano allo stesso modo, ossia tendono a sostenere la linea no vax. Il problema è che in chiave locale non sanno come fare visto che in questo momento sono entrambi al governo del Paese ma fortunatamente non hanno ancora cambiato la legge Lorenzin e quindi devono fare poi i conti nei territori dove governano con le promesse fatte e non mantenute. Il sindaco Gennari nel suo ruolo, è autorità sanitaria locale, non può fare altro che rispettare la legge e Cecchini questo lo sa perfettamente, tuttavia è altrettanto palese l’atteggiamento ambiguo dell’amministrazione grillina nei confronti di quei genitori che non si vogliono adeguare alle regole. Questo modo di affrontare la questione è purtroppo coerente con la visione della maggioranza che sta governando in questo momento Cattolica – continua Belluzzi – ricordo che circa 2 anni fa i consiglieri di maggioranza hanno presentato un’ordine del giorno dove chiedevano nero su bianco a Gennari di fare pressioni presso le autorità competenti per sospendere gli obblighi vaccinali. Quel’ ordine del giorno venne votato anche dal consigliere Cecchini, questo atto concreto dimostra che la visione sul tema è la stessa e quindi fanno finta di litigare. Il PD ha invece una linea completamente diversa e altrettanto chiara, sia a livello nazionale che locale, ritengo che la scelta da seguire su questo tema – conclude Belluzzi – sia quella attuata dall’amministrazione di Rimini dove il sindaco Gnassi e l’assessore Morolli hanno dato un segnale preciso, una multa di 500 euro al giorno nei confronti di quei genitori chi non si mettono in regola”.

Ultimi Articoli

Scroll Up