Home > Primo piano > Cattolica. Belluzzi (Pd) pone le condizioni per un accordo con i 5 stelle per le elezioni comunali

Cattolica. Belluzzi (Pd) pone le condizioni per un accordo con i 5 stelle per le elezioni comunali

Alessandro Belluzzi segretario del Pd di Cattolica, risponde, con un lungo post sulla sua pagina Fb al sindaco Mariano Gennari che ha annunciato la sua ricandidatura.
“Ho ragionato a lungo prima di scrivere questo post ma alla fine mi sono convinto di farlo soprattutto per rispetto nei confronti della comunità politica del PD cattolichino ma anche per fare chiarezza nei confronti dei cittadini.
Il Sindaco di Cattolica nelle ultime ore ha sciolto definitivamente la riserva sulle sue intenzioni in vista delle prossime elezioni amministrative, dichiarando che scenderà nuovamente in campo con il M5S e forse con delle liste civiche a suo supporto.
Credo che la sua scelta sia assolutamente legittima e per quanto mi riguarda neanche inaspettata.
Il passaggio a mio avviso cruciale di questo scenario politico riguarda le sue dichiarazioni nei rapporti con il PD locale, Provinciale, Regionale.
In maniera molto chiara dichiara che nei confronti di quello di Cattolica i rapporti non sono buoni, mentre dice senza problemi che con quello Provinciale, di Rimini e Regionale sono migliori.
Andiamo per gradi:
Per quanto riguarda il rapporto con il PD di Cattolica dice che questo non è mai stato positivo in questi quattro anni perché secondo lui non abbiamo mai “digerito” la sconfitta.
FALSO.
Negli ultimi quattro non abbiamo trovato sinergie con il Sindaco e la sua maggioranza perché non eravamo in accordo con le scelte politiche legate alla VISIONE DI CITTÀ.
Lo abbiamo sempre esplicitato in maniera chiara mettendo in campo delle controproposte alternative.
Negli ultimi mesi il solco e’ diventato ancora più largo legato a 4 partite che cambieranno il volto della città per i prossimi decenni.
Mi riferisco alla questione della scuola della Repubblica, il nuovo supermercato al Macanno e al VGS e al nuovo lungomare.
Queste sono le partite più recenti ma se vogliamo andare indietro nel tempo posso citare la realizzazione di Viale Dante piuttosto che il rapporto con Hera.
Capisco che sia più semplice parlare alla pancia dei cittadini con concetti semplici ma la realtà e’ un altra e lo dimostrano le oltre 1.000 firme dei cittadini contro il progetto del Conad Macanno, che lui ha definito Testimoni di Geova la pagina Facebook a sostegno della scuola della Repubblica con oltre 700 iscritti in una settimana.
Lo dico senza nessun problema se il Sindaco e la sua maggioranza votassero favorevolmente ad una mozione in consiglio comunale proposta dal PD che va nella direzione di bloccare in questa legislatura 3 di quei progetti (scuola/supermercati) e rivedere quello del nuovo lungomare, impegnandosi a trovare un punto di caduta nella prossima legislatura sulle linee proposte dal PD sui primi tre temi, non avrei problemi a convocare un referendum tra tutti gli iscritti ed elettori del mio Partito per capire se ci sono le condizioni politiche per aprire un confronto programmatico in vista delle prossime elezioni e ad accettare il risultato finale.
Ma se lui pensa di andare avanti con tutti e quattro i progetti nel modo in cui si e’ speso fino ad ora, ripeto abbiamo UNA VISIONE DIVERSA di CITTÀ, ed il pacchetto non si può dividere, i quattro temi sono uniti e vanno affrontati tutti ed insieme senza compromessi al ribasso.
Per quanto riguarda il rapporto con il PD Provinciale e Regionale credo innanzitutto che la sua uscita sia stata molto “infelice” ed inopportuna.
Primo l’alleanza si fa eventualmente a Cattolica e non a Bologna o Rimini e se vuoi arrivare a quel punto non ti poni in maniera così arrogante pensando che con due telefonate dal “comitato centrale” al sottoscritto la partita si chiuda.
Capisco che nel M5S funzioni così, ma quello e’ un Partito verticistico mentre il PD e appunto un partito democratico dove le decisioni vengono prese dalla base e queste vengono rispettate.
Capisco che poi Gennari sia un abile mistificatore della realtà ma solo io mi ricordo che alle ultime elezioni amministrative ha sostenuto la Tosi a Riccione e alle ultime elezioni provinciali la candidatura della Spinelli e a Misano aveva strizzato l occhio a Cecchetto?
Va bene che in politica ultimamente vale tutto ma credo che difficilmente il mio Partito possa imporre qualcosa in uno schema di questo tipo, ad un Segretario Politico che addirittura alle ultime elezioni regionali e’ stato anche candidato come Consigliere Regionale.
Ci ho tenuto a scrivere tutto questo perché mi sembrava DOVEROSO prendere questa posizione per rispetto dei membri della mia Segreteria/Direzione/Assemblea/Consiglieri Comunali che in questi anni hanno lavorato in maniera seria e soda ma anche nei confronti delle elettrici ed elettori del centrosinistra.
Prendo atto che Gennari non voglia fare un’alleanza con il PD di Cattolica, con motivazioni inoltre veramente infantili, ma non deve assolutamente passare il messaggio che lui può fare quello che vuole con eventuali alchimie calate dall alto, primo perché non e’ vero, secondo perché sarebbe la strada per allontanare tante persone dalla politica, dalla bella politica, fatta di passione e non di calcoli a tavolino o di mera somma di simboli.

Ultimi Articoli

Scroll Up