Home > Ultima ora cronaca > Cattolica: corsi per la memoria al “Vici-Giovannini”

Cattolica: corsi per la memoria al “Vici-Giovannini”

Piccole dimenticanze, distrazioni, frequenti, “ce l’ho sulla punta della lingua”: iniziano così, in punta di piedi, le malattie legate alle diverse forme di demenza, che solo nel 2016 e nella nostra regione hanno colpito 12.400 persone, con una stima complessiva di circa 80mila malati.

E proprio dall’associazione Alzheimer Rimini, arriva la proposta di due corsi gratuiti in favore dei tesserati dell’Associazione finalizzati al potenziamento della memoria e alla stimolazione cognitiva per persone con deterioramento cognitivo, che avranno luogo a partire dal 15 novembre, presso il Centro Residenziale Anziani “Vici-Giovannini” di Cattolica.

La proposta formativa, condivisa dai promotori con il Comune di Cattolica, è stata prontamente accolta da Stella Coppola, responsabile dei servizi della Romagna per Società Dolce, uno dei gestori della struttura: “L’allungarsi dell’aspettativa di vita – spiega Coppola – è una conquista del nostro tempo, ma a volte è accompagnato da problematiche di carattere sanitario. Deterioramento cognitivo e demenza sono due delle cause più frequenti della non autosufficienza negli anziani e sono convinta che eventi come questo possano aiutare sia a prevenire, che a migliorare la malattia”.

Sarà Lucia Sarti, psicologa dell’associazione Alzheimer Rimini, a condurre i corsi, indirizzati a due differenti target di partecipanti, segnalati dal Centro AUSL per i disturbi cognitivi e demenze (CDCD) di Rimini (CDCD): il primo è rivolto a persone con lievi deficit cognitivi (Disturbo Neurocognitivo Minore), mentre il secondo sarà mirato a coloro che vivono con una demenza in fase iniziale (Disturbo Neurocognitivo Maggiore).

Location dei corsi, la grande e luminosa sala conferenze della struttura residenziale “Vici Giovannini”di Cattolica, che ancora una volta conferma la scelta di apertura al territorio e alle associazioni, in collaborazione con le istituzioni pubbliche, con l’obbiettivo di migliorare e tutelare la qualità della vita delle persone anziane e disabili.

L’evento, fortemente sostenuto dall’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cattolica, Patrizia Pesci, si inserisce nel percorso tracciato dall’Amministrazione Comunale di valorizzazione e pieno riconoscimento dei rapporti di collaborazione tra istituzioni pubbliche e Privato Sociale necessari a favorire un sistema di welfare locale in grado di rispondere ai bisogni emergenti nella società odierna.

Scroll Up