Home > Ultima ora economia e turismo > Cattolica: è di Aldo Drudi il nuovo logo della città

Cattolica: è di Aldo Drudi il nuovo logo della città

Il mondo ha un verso di lettura convenzionale, spesso inconscio, che va da Nord a Sud. Noi cambiamo il punto di vista, lo guardiamo dall’alto del San Bartolo e con una virgola ricreiamo la baia di Cattolica”. Con queste parole Aldo Drudi racconta come ha dato vita al nuovo logotipo della città. Il famoso designer di fama internazionale, incaricato di dare forma alla vision costruita sui tavoli di lavoro tra Amministrazione Comunale e Categorie economiche, ha presentato oggi al Sindaco Mariano Gennari ed all’Assessore al Turismo Nicoletta Olivieri, gli elaborati grafici utili alle strategie comunicative digitali. 

Una nuova grafica identificativa che racchiude le caratteristiche salienti del territorio, a partire dalla posizione. La Regina dell’Adriatico “portale” d’ingresso dell’Emilia-Romagna. “Questo logotipo – spiega Drudi – è una fotografia della realtà, dell’esistente. Abbiamo fatto una scelta stilistica. Un logo dinamico che saprà adeguarsi ai vari momenti della vita della città, colori pastello per raccontare le cromie della mia terra: sole, mare, sabbia e natura. Il green al centro della baia a simboleggiare il molo di ponente, ma anche il verde della natura, il verde come “revisione green” del turismo, la luce verde come sinonimo di “via libera”. Questa è la visione romantica della Regina e della Riviera romagnola che porto dentro sin da bambino: la dolcezza della costa che diventa un piccolo golfo accogliente”. Poi Drudi ricorda un passo dello scrittore e giornalista Pier Vittorio Tondelli a cui ci si è ispirati: “La Riviera di Romagna altro non appare che un esilissima striscia di sabbia chiara che procede dolcemente fino a virare attorno a Cattolica”. 

Il Sindaco e l’Assessore si sono detti entusiasti della sintesi grafica che saputo raccogliere i frutti di tanti mesi di lavoro. “Un linguaggio nuovo, moderno, che ha raccolto dentro di se le tipicità di Cattolica e del suo territorio. Una sintesi grafica che solo una sensibilità come quella di Drudi, cattolichino innamorato della Riviera, poteva creare. Siamo fieri ed orgogliosi di quanto sta nascendo sul nostro territorio che va ben oltre a ciò che è visibile. C’è una comunità capace di fare squadra e sintesi”. Nei prossimi giorni verranno presentati altri media digitali, tra cui manifesto, video e canali social per la strategia comunicativa.

Scroll Up