Home > Ultima ora Attualità > Cattolica, ecco il secondo melograno per la Giornata Mondiale di Lotta al Cancro infantile

Cattolica, ecco il secondo melograno per la Giornata Mondiale di Lotta al Cancro infantile

Il Vice Sindaco, Valeria Antonioli, a nome di tutta l’Amministrazione di Cattolica, ha preso parte lo scorso sabato 15 febbraio all’iniziativa “La speranza mette radici. Piantiamo un melograno per la Giornata Mondiale di Lotta al Cancro infantile”. Una attività che si colloca all’interno dell’evento nazionale Fiagop (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncologia Pediatrica) di cui l’Associazione Ageop è socia fondatrice.

La cerimonia, svoltasi presso il presidio dei volontari, in via Milazzo, ha previsto la posa di un albero di melograno (che va ad aggiungersi a quello già piantumato lo scorso anno) per la ricorrerrenza della XVI Giornata Mondiale di Lotta al Cancro Infantile (Ististuita dal Childhood Cancer International) ed è stata dedicata a ai bambini che passano e sono passati dal Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico S.Orsola Malpighi di Bologna. La stessa iniziativa si è svolta nei Comuni di Bologna, Fabbrico Malalbergo.

Con questa cerimonia – spiegano i promotori dell’appuntamento – vorremmo dedicare un messaggio a tutti i bambini che vivono e giocano nelle città per creare un legame di affetto e speranza con i loro compagni che in questo momento stanno affrontando le terapie oncologiche in ospedale con l’auspicio che possano tornare presto a giocare insieme, anche sotto l’ombra dei nostri alberi di melograno che confidiamo possano crescere con loro“. Una testimonianza è stata portata ai presenti da un “genitore Ageop”, Jader Tosi. Le azioni della sezione cattolichina di Ageop vengono portate avanti grazie all’impegno dei volontari Anna Rita Donati, Roberta Biagi, Giuseppe Giacomini, Katia Crosio, Giorgio Dall’Acqua, Bruna Mazzacurati e Federica Gabellini. Proprio quest’ultima ha donato, come lo scorno anno, l’albero che oggi ha trovato nuova collocazione in via Milazzo.

“Per me è stato molto significativo partecipare a questa cerimonia – ha commentato la Antonioli – ed invito tutti a visitare la sede Ageop. Troveranno delle splendide volontarie pronte ad accoglierli ed avranno modo di sostenerle in svariati modi. Le ringrazio per quello che fanno e avermi invitato ad un momento in cui la speranza ha davvero messo radici. Il loro impegno è davvero tanto e presto le incontreremo nelle nostre strade cittadine per far conoscere la loro realtà”. Tra i prossimi impegni, infatti, vi sarà la vendita benefica delle uova pasquali, lo stand per la festa dei fiori ed in estate la “cena del mare”.

Scroll Up