Home > Ultima ora politica > Cattolica Foronchi: Violina-Casette-Porto, un quartiere da riportare al centro

Cattolica Foronchi: Violina-Casette-Porto, un quartiere da riportare al centro

La candidata a sindaca per Cattolica Franca Foronchi interviene con una proposta della coalizione di centrosinistra in merito al quartiere Violina-Casette-Porto di Cattolica

“Cattolica deve essere una città vivibile e accogliente in tutti i suoi quartieri. Per questo motivo, nel programma della coalizione di centrosinistra, grande enfasi è stata data a ciascun quartiere e alle sue peculiarità, ascoltando le esigenze ed i desideri della
cittadinanza

Il quartiere Violina-Casette-Porto è uno dei fulcri della vita cittadina e turistica: per questo motivo, ritengo che debba tornare anche al centro dell’azione amministrativa. È assolutamente necessario avviare un piano di manutenzione riqualificazione delle strade, anche nell’ottica di semplificare la vita delle persone con disabilità e di quelle più anziane, affinché non siano “prigioniere” in casa ma possano vivere il quartiere come tutte le altre.

Particolare attenzione dovrà essere riservata alla scuola Repubblica, che dovrà essere ricostruita per offrire spazi adeguati e sicuri ad alunne, alunni, insegnanti e personale scolastico, ma mantenuta all’interno del quartiere, anche per evitare un impoverimento
del tessuto economico-sociale dell’area, ed inserita in un progetto di rilancio dell’intera area per una maggiore sinergia con i luoghi della cultura circostanti e con piazza della Repubblica, che dovrà anch’essa essere oggetto di un serio intervento di riqualificazione per
farla diventare un nuovo giardino urbano, con una divisione degli spazi in aree polifunzionali, per ospitare eventi di piccola-media portata e con l’inserimento di edifici componibili da adibire ad aule studio e di aggregazione con l’obiettivo di creare un luogo che sia vivo tutto
l’anno, e non solo di passaggio, per porre così finalmente fine alla situazione di degrado in cui versa attualmente.

Dovrà essere posta attenzione alla via del Porto, che attraverso fondi anche regionali ed europei potrebbe essere interessata da un progetto di riqualificazione storico-urbanistico, nonché ai parchi, che devono diventare un luogo di incontro quotidiano, dove poter rilassarsi
e svolgere attività sportive e ludiche.
Come Amministrazione, valorizzeremo le attività dei comitati e delle associazioni di volontariato, in quanto essenziali presidi del territorio, anche creando luoghi di incontro, pubblici e condivisi”

Ultimi Articoli

Scroll Up