Home > Ultima ora economia e turismo > Cattolica, industry 4 School: sette ragazzi assunti in Valconca

Cattolica, industry 4 School: sette ragazzi assunti in Valconca

Si è tenuta ieri presso la sala convegni di FOM Industrie a Cattolica la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione ai ragazzi degli Istituti tecnici industriali di Rimini, Morciano di Romagna e Urbino che hanno frequentato il corso aziendale gratuito “industry 4 School”.

Il corso, giunto alla seconda edizione, nasce dalla volontà delle tre industrie della Valconca di cercare dei giovani talenti da inserire in organico, considerando che le imprese sono in continua crescita ma incontrano difficoltà a reperire manodopera qualificata.

Articolato su 24 lezioni pomeridiane (8 in ogni azienda), il percorso formativo permette agli studenti più motivati di conoscere dall’interno tre realtà produttive di eccellenza del nostro territorio, dove vengono loro fornite nozioni di meccanica, elettronica ed informatica, con la possibilità di cimentarsi anche su simulatori d’avanguardia che purtroppo non sono disponibili nei laboratori delle scuole tecniche.

Alessandro Pettinari, CEO/Direttore Generale del Gruppo FOM Industrie, ha fatto gli onori di casa, ringraziando le oltre cento persone presenti, fra studenti, docenti, collaboratori, nonché le Istituzioni: per la Regione Emilia-Romagna erano infatti presenti sia la Consigliera regionale Nadia Rossi (componente la Commissione Politiche Economiche) che la Dirigente del Servizio Programmazione delle politiche dell’Istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza, Francesca Bergamini.

Prima della consegna degli 84 attestati di partecipazione ai ragazzi degli istituti tecnici da parte dei rappresentanti delle tre aziende è stata data la parola ai sette ragazzi che avevano partecipato lo scorso anno alla prima edizione di “Industry 4 School” e che nel frattempo sono poi stati assunti (3 in M.T. , 3 in FOM ed uno in Universal Pack) in produzione e negli uffici tecnici.

Sono state testimonianze molto incisive in cui i ragazzi, oltre a ringraziare gli imprenditori e le scuole di provenienza per aver saputo creare le giuste sinergie, hanno voluto rimarcare l’utilità di questo Progetto, che consente di avvicinare i giovani al mondo reale dell’impresa, conoscendo dall’interno le problematiche produttive e tecniche. Il loro esempio può e deve essere un concreto stimolo per i prossimi partecipanti al corso, affinché si impegnino al massimo, perché con “industry 4 School” si trova lavoro !”

La Dirigente regionale alla Formazione Francesca Bergamini, nel complimentarsi con tutti i presenti per la splendida organizzazione generale, ha voluto rimarcare in particolare che “non tutte le aziende sono capaci di offrire simili opportunità ma neppure tutti i ragazzi sono capaci di coglierle!”.

A nome delle scuole è intervenuta la Professoressa Pamela Sanchini, responsabile dell’Alternanza Scuola/Lavoro dell’ITIS di Rimini, che ha ribadito la volontà dell’Istituto di proseguire in questo cammino virtuoso di collaborazione con le aziende manifatturiere locali, prova ne sia il fatto che già numerosi partecipanti alla seconda edizione di “Industry 4 School” (iscritti alle classi quarte) stanno svolgendo anche lo stage nelle tre industrie promotrici.

L’azienda Universal Pack era rappresentata da Alex Leardini (responsabile marketing), il quale ha voluto sottolineare l’importanza pratica di questo percorso di orientamento partendo anche dalla propria esperienza personale: diplomato al liceo, ha iniziato a lavorare in azienda come elettricista stagionale e non avendo potuto sperimentare un “avvicinamento operativo” come quello oggi disponibile, il suo inserimento è stato molto duro, anche se poi i risultati sono arrivati comunque.

A conclusione dell’evento, l’ideatore del Progetto, Gianluca Marchetti (titolare della M.T. Srl) ha voluto fare una considerazione generale, approfittando anche delle presenza delle Istituzioni regionali:

“La Provincia di Rimini non vive di solo turismo, ci sono tante industrie meccaniche di avanguardia che investono in tecnologie innovative e che esportano in tutto il mondo. Le nostre aziende possono offrire un lavoro stabile su base annuale e concrete opportunità di crescita professionale per le risorse più qualificate e motivate.
Quando vediamo che si sono tanti giovani disoccupati e al tempo stesso tante aziende che non trovano personale vuol dire che abbiamo un problema ! Il mondo della scuola e le imprese devono aumentare sempre più la collaborazione per offrire ai nostri giovani un futuro di speranza e contribuire così allo sviluppo economico del nostro territorio”.

Il prossimo appuntamento di “Industry 4 School” sarà in autunno, quando verranno consegnate le borse di studio ai partecipanti di questa seconda edizione, nonché agli studenti della prima edizione che nel frattempo hanno proseguito gli studi universitari presso la Facoltà di Ingegneria.

“Il tutto sempre all’insegna della meritocrazia!”.

Scroll Up