Home > Ultima ora politica > Cattolica, la pensilina sul porto non si farà

Cattolica, la pensilina sul porto non si farà

La pensilina, che tanto dibattito aveva procurato a Cattolica non si farà. A darne notizia il consigliere comunale di Cattolica Massimiliano Gessaroli (Cattolica nel cuore), che aveva fatto l’11 settembre scorso una interrogazione al sindaco ponendo molte perplessità sull’opera.

Opera che era già stata oggetto di contestazione e perplessità anche da parte di altre forze politiche. Il progetto al centro del dibattito progetto riguarda la copertura con una struttura nella zona del porto, struttura che avrebbe avuto il compito di consentire di scaricare il pescato dei marinai senza esporre il loro prodotto alle alte temperature specialmente nei periodi estivi.

A fronte di questo dibattito il sindaco Mariano Gennari ha deciso di mettere in soffitta il progetto.

“L’amministrazione – scrive Gennari in risposta all’interrogazione di Gessaroli – non ritiene al momento opportuno procedere in alcun alla realizzazione della copertura: la decisione è già stata comunicata in due diversi momenti sia alla Cooperativa Pescatori di Cattolica che alla ditta spagnola che ha comprato la maggior parte delle concessioni di mitilicoltura antistanti la nostra cittadina. Si stanno valutando criticità e benefici e proposte alternative (un piano B) che diano una risposta alle difficoltà oggettive di esposizione al sole e al caldo del pescato sbarcato e ad altre problematiche legate al traffico veicolare.

Tuttavia – prosegue Gennari – a differenza del consigliere Gessaroli, che nella sua interrogazione recita il de profundis per la marineria cattolichina – la quale, come in altre realtà adriatiche, soffre in questo momento una crisi profonda, conseguenza di politiche scriteriate – l’amministrazione si fa carico dell’onere e dell’onore di tenere in vita la flotta residua del porto di Cattolica, interpretandone le esigenze nel limite del possibile e dando risposte alle richieste. Chi doveva affrontare questo problema in Italia ed in Europa si è premurato di accontentare come al solito le poche lobbies che chiedevano quantitativi per l’industria conserviera senza pensare che un bacino ristretto come quello adriatico era un giacimento di eccellenza da destinare a un mercato di nicchia”. La risposta di Gennari si conclude ribadendo lo stretto legame che vi è tra la giunta 5Stelle e la cittadinanza.

Soddisfatto il consigliere Gessaroli che commenta su FB:” Ottimo risultato della mia interrogazione che ha portato ad escludere definitivamente la possibilità’ della costruzione della pensilina del porto. Un sentito ringraziamento a tutti quelli che si sono adoperati sia con il sondaggio sia che si sono esposti pubblicamente sui media per far valere la voce dei cittadini di Cattolica in questa vicenda.

Scroll Up