Home > Ultima ora politica > Cattolica: l’AUSL investe 2.7 milioni di euro nell’Ospedale. Previsti 16/18 nuovi posti letto

Cattolica: l’AUSL investe 2.7 milioni di euro nell’Ospedale. Previsti 16/18 nuovi posti letto

Nella giornata di martedì 18 gennaio, la Sindaca Franca Foronchi e l’Assessore alle politiche sociosanitarie Nicola Romeo hanno partecipato all’incontro del Comitato di Distretto alla presenza del Direttore Generale dell’AUSL Romagna, dr. Tiziano Carradori. Tema dell’incontro è stato quello di fornire, ai rappresentanti del distretto socio sanitario ed ai dirigenti sanitari ospedalieri degli Ospedali di Riccione e Cattolica, un feedback riguardo lo stato di avanzamento degli interventi decisi in ambito distrettuale.

Durante l’incontro – commenta la Sindaca – insieme con il sindaco di San Giovanni in Marignano Daniele Morelli, abbiamo ribadito con estrema chiarezza la nostra ferma intenzione di garantire ai nostri cittadini servizi socio sanitari di qualità e capaci di rispondere in prossimità ai loro diversi bisogni di salute, sia per quanto attiene le cure ospedaliere che per quelle territoriali. Nell’ambito della riorganizzazione della rete ospedaliera dell’AUSL Romagna, al nostro Ospedale “Cervesi” è stato attribuito il ruolo di “Ospedale di Comunità” (OSCO), inteso come struttura residenziale che si colloca “a ponte” tra i servizi erogati in ambito ospedaliero e quelli erogati in ambito territoriale, così da garantire in modo adeguato ed innovativo le cosiddette cure intermedie”. 

A fronte di un investimento dell’AUSL pari a 2.7 milioni di euro, si prevedono per l’ospedale Cervesi 16/18 nuovi posti letto che daranno risposta ai bisogni di quei pazienti che, superata la fase acuta della malattia, devono completare la fase di stabilizzazione, convalescenza e riabilitazione e che, per questo, richiedono assistenza o sorveglianza infermieristica continuativa.

Questa nuova funzione – aggiunge l’Assessore Romeo – si aggiunge alle importanti attività specialistiche che ad oggi vengono già offerte dal nostro Ospedale anche a cittadini residenti al di fuori dell’Area Vasta Romagna, che rappresentano, a dire dello stesso direttore Sanitario dei Presidi ospedalieri di Riccione e Cattolica, dr.ssa Caruso, un vero e proprio “fiore all’occhiello” della sanità ospedaliera aziendale e regionale. L’OSCO di Cattolica ben risponde al criterio di prossimità delle cure che, come amministrazione comunale, vogliamo privilegiare nella fase di riorganizzazione dei servizi socio sanitari che questa prolungata fase pandemica ha evidenziato essere necessaria e non più differibile”.

Insieme con le amministrazioni dei Comuni confinanti – conclude la Sindaca Foronchi – lavoreremo in ambito distrettuale ed in stretta collaborazione con l’AUSL Romagna per progettare e definire le modalità organizzative ed erogative dei servizi socio sanitari territoriali con una visione di territorio ed in una logica di rete. Vogliamo essere presenti anche sulle decisioni future e lo faremo con serio impegno, confidando in un fattivo confronto con i professionisti sanitari e con le Associazioni che operano nel nostro territorio in ambito socio sanitario”.

La recente nomina dell’Assessore Romeo a rappresentante della Conferenza Territoriale Socio Sanitaria in seno ai Comitati Consultivi Misti (CCM) segna la volontà dell’Amministrazione Comunale cattolichina di essere presente e propositiva nelle scelte che riguardano la cura della salute dei cittadini.

Ultimi Articoli

Scroll Up