Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Cattolica, martedì arriva allo Snaporaz “La lucina” di Castiglioni e Galanti

Cattolica, martedì arriva allo Snaporaz “La lucina” di Castiglioni e Galanti

Tratto dal libro di Antonio Moresco (Mondadori, 2013), approda al Salone Snaporaz un racconto che parla al cuore di piccoli e grandi, La lucina, nell’adattamento e con l’interpretazione di Silvio Castiglioni.

L’appuntamento è martedì 26 novembre (ore 21,15), in scena insieme al protagonista, Georgia Galanti che darà vita alle immagini, una narrazione suggestiva corredata dalla musica dal vivo del quartetto composto da Michela Zanotti alla viola, Serena Lucchi al flauto, Aldo Capicchioni al violino e Marco Capicchioni al pianoforte e arrangiamenti. Al termine, l’autore Antonio Moresco salirà sul palco per le suggestioni narrative de La lucina e, con l’occasione, parlerà del suo ultimo libro Canto di D’Arco, uscito di recente per Sem.

Un uomo si è ritirato a vivere in solitudine, lontano da tutto, in una casa di pietra in mezzo al bosco. Ogni notte, però, un mistero turba il suo isolamento: sempre alla stessa ora il buio del bosco è perforato da una lucina che si accende dall’altra parte della valle. Che cosa sarà? L’abitante di un altro paese deserto? Un lampione dimenticato che si accende per qualche contatto elettrico? Un ufo? Un giorno l’uomo si spinge fino al punto da cui proviene la luce. Ad attenderlo trova un bambino, che vive anche lui da solo nella sua casa in mezzo al bosco e sembra uscito da un’altra epoca o, davvero, da un altro pianeta. Chi è quel bambino? E quale rapporto lo lega all’uomo? Una storia sorprendente, piena di mistero e consolazione. La lucina di Antonio Moresco ha l’andamento di una fiaba dal finale inatteso. Composto intorno a un piccolo enigma capace di suscitare domande profonde, il racconto si dipana in uno stile semplice, che pure alimenta una tensione crescente. È il nucleo essenziale e incandescente della storia ad essere portato in scena, dove l’universo creato dalla forza delle parole, nella voce di Silvio Castiglioni, s’intreccia con le figure e le metamorfosi create dalle mani di Georgia Galanti davanti agli occhi degli spettatori e con le musiche eseguite dal quartetto guidato da Marco Capicchioni, arrangiate per l’occasione.

Lo spettacolo è una produzione Celesterosa Associazione Culturale, in collaborazione con Museo della Regina – Cattolica e Sem libri – Milano e con il sostegno della Regione Emilia Romagna.

 

Silvio Castiglioni

Attore e ricercatore teatrale, Silvio Castiglioni è tra i fondatori del Crt- Centro di ricerca per il teatro di Milano nel cui ambito matura le prime esperienze formative. In seguito fonda il Teatro di Ventura, gruppo di punta del cosiddetto terzo teatro con cui realizza numerosi spettacoli con regia di Ferruccio Merisi. Dal 2003 al 2010 collabora con la compagnia di Sandro Lombardi e Federico. Dal 1998 al 2005 è direttore artistico del Festival di Santarcangelo. Da febbraio 2011 a maggio 2012 è stato direttore artistico del Crt. Interpreta Il vampiro o le confessioni mancate di Andrea Nanni; la Storia della Colonna infame (produzione Crt) entrambi con la regia di Giovanni Guerrieri; L’uomo è un animale feroce, adattamento di Silvio Castiglioni dei Monologhi di Nino Pedretti, trasmessi anche su Rai Radio 3. È al fianco di Silvia Pasello in Un po’ d’eternità, per Osip e Nadežda Mandel’štam di Andrea Nanni, regia di Giovanni Guerrieri (Lucca, Festival I teatri del Sacro). Nel 2015 realizza Nel labirinto, l’Italiano di Raffaello Baldini, da Autotem a In fondo a destra a dieci anni dalla scomparsa del grande poeta (anche su Radio 3). Tra i lavori più recenti Casa Ghizzardi: Mi richordo anchora tratto dall’autobiografia del pittore Pietro Ghizzardi; Concerto per Jack London con il trombettista Fabrizio Bosso e il fisarmonicista Luciano Biondini; Ingmar un testo originale di Davide Brullo sulla figura di Ingmar Bergman e The Fisher and the Crow con la cantante britannica Sarah Jane Morris..

Georgia Galanti

Nata a Londra nel ‘74, vive e lavora a Cattolica. Frequenta a Los Angeles il Santa Monica Colege of Art (’93-’94), e il master per atelieristi a Reggiochildren, Reggio Emilia 2006. Ha illustrato  ‘Casa d’altri’ di Silvio D’Arzo e ‘Cartoline da Mompracem’ per Nuages. È autrice di ‘Io e il mio papà’ e ‘Io e la mia nonna’ per Nuages e di ‘Il mio nome è Rosa’ in coedizione con Lettr’ange (Parigi). Sua è l’immagine per il festival Santarcangelo dei Teatri 2008 e per teatro Errante (Ert 2008). Suoi disegni appaiono sulle confezioni di cioccolato Giraudi e sulle borse Sècret Pon Pon. Ha realizzato ‘L’albero dei ciucci’ per il Parco Oltremare di Riccione e la scultura ‘La mia timidezza non è solo un capriccio’ per il Parco Mariposa di Tenerife. Scrive, disegna, fotografa per la rivista RD.

La prevendita dei biglietti è attiva presso la biglietteria del teatro della Regina e sul circuito Vivaticket (on line e nei punti vendita). La biglietteria è aperta presso il teatro della Regina il martedì e il venerdì dalle 15.00 alle 19.00; il sabato dalle 10.00 alle 13.00; nel giorno dello spettacolo, a partire dalle ore 20, presso il Salone Snaporaz. Per informazioni contattare il numero 0541/966636 attivo negli orari di biglietteria.

Inizio spettacolo ore 21.15.

 

Scroll Up