Home > Ultima ora cronaca > Cattolica più sicura con l’arrivo degli street tutor

Cattolica più sicura con l’arrivo degli street tutor

Ha preso ufficialmente avvio ieri sera, 1 luglio, il servizio predisposto da Palazzo Mancini che vedrà impegnati nelle strade cittadine i cosiddetti “Street Tutor”. Una data non casuale per farli “debuttare” nella Regina visto l’avvio del weekend della Notte Rosa. L’arrivo delle figure dei “nuovi mediatori della convivenza civile”, come vengono definiti dal progetto, si è concretizzato grazie ad un lavoro di squadra che ha visto il Comune di Cattolica raccogliere la proposta della Confcommercio e stringere un accordo di programma con la Regione Emilia-Romagna. 

L’obiettivo specifico che si siamo posti – spiega l’Assessora alla Polizia Municipale, Claudia Gabellini – è quello di garantire la qualità della vita a cittadini e turisti, la sicurezza urbana e la vivibilità della città, usufruendo di figure specializzate nella prevenzione dei rischi e la mediazione dei conflitti“. Il progetto dal valore di 116mila euro è stato accolto con favore dalla Regione che ne ha previsto il finanziamento per l’80%. “Si tratta di un ottimo risultato – continua la Gabellini – soprattutto perché gli street tutor saranno attivi per tutta la settimana ed opereranno nelle zone della città più votate all’aggregazione e al divertimento, come il centro, il lungomare e l’area portuale. Da una parte si va ad intervenire in quelle aree note per arricchire la nostra di un’offerta giovanile e mondana, che deve continuare ad essere sostenuta ma anche adattarsi ad altra parte dell’offerta turistica, armonizzando quindi i locali della città con negozi, ristoranti, gelaterie, bancherelle di strada e sale giochi adatte alle famiglie ed ai più piccoli. Per l’Amministrazione Comunale il senso di sicurezza all’interno della città è un valore fondamentale, che si traspone nella collettività, al fine di avere un sistema che riconosca Cattolica quale città fruibile e sicura“.

Nel dettaglio, per il mese di luglio è stato già previsto l’impiego, per cinque ore giornaliere, di quattro Street Tutor dal lunedì al giovedì, mentre dal venerdì alla domenica le unità impegnate saranno cinque. Questa prima parte del sevizio è stata aggiudicata alla ditta “Pj Investigation” operante nelle province di Pesaro e Rimini. Il progetto, inoltre, prevede un programma di convegni ed incontri di sensibilizzazione al tema della sicurezza urbana, l’aggiornamento e l’integrazione dei sistemi di videosorveglianza esistenti che già appartengono all’Ente locale. Si realizzerà, infatti, l’installazione ex novo di videosorveglianza nelle aree del centro cittadino e nelle zone individuate come aree sensibili alla sicurezza urbana.

Soddisfazione per il risultato raggiunto viene espressa anche dal Vicesindaco ed Assessore alle Attività economiche Alessandro Belluzzi che spiega come l’Amministrazione Comunale abbia messo tra le priorità della sua azione quella della “sicurezza di cittadini e turisti. Soprattutto per una realtà come la nostra – sottolinea – che si rivolge ad turismo in larga parte familiare. Il controllo del territorio, non dimentichiamo, deve essere una garanzia anche per gli operatori economici. Un progetto realizzato per la collettività che ha ottenuto l’apprezzamento da parte della Regione. Mi complimento, dunque, con la collega Claudia Gabellini per aver portato con determinazione a frutto questa iniziativa di assoluto valore“.

Ultimi Articoli

Scroll Up