Home > Ultima ora politica > Cattolica, il sindaco Gennari sulle accuse Pd: “Comportamenti diffamatori, mi fanno schifo”

Cattolica, il sindaco Gennari sulle accuse Pd: “Comportamenti diffamatori, mi fanno schifo”

Mariano Gennari, sindaco pentastellato di Cattolica, replica alle accuse del Pd di avenr mentito sulla situazione del sistema fognario:

“Niente di nuovo sotto il sole Settembrino di Cattolica – scrive il primo cittadino della Regina – la politica locale utilizza come “modus operandi” il solito metodo diffamatorio. Ancora una volta cercano di costruire un teorema, basandolo sull’utilizzo strumentale dei dati, per creare una verità strampalata e parallela alla realtà. D’altronde o hanno voluto manipolare le informazioni a loro uso e consumo, oppure nemmeno leggendo i documenti sono riusciti a percepire la realtà delle cose, dimostrando di non essere in grado di discernere tra “riserve straordinarie” e il “piano degli investimenti” di SIS. Questi personaggi passano il tempo a cercare di costruire prove per poter edificare il loro castello di diffamazioni”.

Spiega quindi il sindaco:

“Il progetto di via delle Regioni era finanziato da SIS, tramite una parte dello spettante fondo del Piano degli investimenti, che alcuni Comuni hanno già usato per intero altri invece hanno ancora dei residui per progetti da realizzare sul territorio, Cattolica ha ancora a disposizione 404.000 Euro e sono ancora all’interno del bilancio di SIS”.

“I soldi incassati da Cattolica (come da tutti gli altri Comuni soci), per intenderci quelli dei bonifici messi sui social dal segretario PD, sono in realtà la distribuzione di riserve straordinarie accantonate e non i fondi destinati a via delle Regioni come sostenuto da Belluzzi. La distribuzione fu decisa in assemblea soci SIS già ad Aprile 2016 poi ratificata a Dicembre dello stesso anno”.

“Il progetto di via delle Regioni, secondo il parere tecnico di HERA, se realizzato non avrebbe risolto il problema degli allagamenti in quell’area, derivanti in massima parte dall’afflusso meteorico raccolto a monte e poi incanalato in via Oriolo. La soluzione in capo ad HERA prevede infatti di intercettare le acque a monte per poi deviarle nel Ventena. In questo modo è stato possibile liberare le risorse del piano degli investimenti per realizzare altre opere idriche necessarie e utili, come via Corridoni, via del Porto e via Bovio”.

“Certi comportamenti – conclude Gennari – li trovo inaccettabili, le persone che in politica o nella vita hanno come unico scopo quello della diffamazione dell’altro per sentirsi migliori mi fanno schifo”.

Ultimi Articoli

Scroll Up