Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Cattolica: spettacolo di fuochi d’artificio per Ferragosto

Cattolica: spettacolo di fuochi d’artificio per Ferragosto

Siamo ormai arrivati a Ferragosto, la giornata all’apice della stagione turistica.

Passato quel giorno la “stagione” è praticamente terminata o, per meglio dire, si arriva alla gestione della normalità. Insomma, senza picchi e senza eccessi. Ma Ferragosto deve ancora arrivare e ogni località “scalda i motori” per far sì che questo giorno rimanga indelebilmente impresso nei ricordi dei turisti – stranieri o nazionali – che sono in vacanza.

Cattolica, come ogni anno, punta sullo spettacolo dei fuochi d’artificio che, ancora oggi, riesce a tenere come d’incanto, con il naso all’insù grandi e bambini.

Quest’anno, si dice, lo spettacolo sarà veramente speciale e sarà possibile ammirarlo sia dagli alberghi di ponente che da quelli di levante.

Infatti, dopo alcuni anni in cui i fuochi d’artificio erano stati trasferiti al porto, l’amministrazione ha deciso di riportare lo spettacolo al centro di Cattolica, come da tradizione.

Ma cosa sono i fuochi d’artificio? 

Sono sostanzialmente un tipo di esplosivo formato da polvere pirica e alcuni elementi chimici che all’atto dell’esplosione genera colorati effetti luminosi e sonori. Sono lanciati, naturalmente al buio, da terra in aria.

La pirotecnica  è l’arte e lo studio della fabbricazione dei fuochi d’artificio a fini di divertimento e spettacolo. Affonda le sue origini in epoca remota, in Cina, attorno all’VIII secolo.

I fuochi pirotecnici sono generalmente impiegati per intrattenimento, eventi e feste, soprattutto per l’effetto visivo/sonoro che spesso viene amplificato dall’ambiente, come accade nello spazio antistante ad uno specchio d’acqua o nei pressi di monumenti, rovine, anfiteatri, piazze, vallate o particolari conformazioni naturali.

E Ferragosto?

Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), in onore di Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da cui prende il nome il mese di agosto.

 

Era il periodo di riposo e di festeggiamenti istituito dall’imperatore che traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso che, nella religione romana, era il dio della terra e della fertilità.

In tutto l’Impero si organizzavano feste e corse di cavalli. Era inoltre usanza che, in questi giorni, i contadini facessero gli auguri ai proprietari dei terreni, ricevendo in cambio una mancia.

Anticamente, come festa pagana, era celebrata il 1 agosto. Ma i giorni di riposo (e di festa) erano in effetti molti di più: anche tutto il mese, con il giorno 13, in particolare, dedicato alla dea Diana.

Da festa pagana a festa cattolica:

Come spesso è successo con altre feste pagane, la ricorrenza fu assimilata dalla Chiesa cattolica: intorno al VII secolo, si iniziò a celebrare l’Assunzione di Maria, festività che fu fissata il 15 agosto. Il dogma dell’Assunzione (riconosciuto come tale solo nel 1950) stabilisce che la Vergine Maria sia stata accolta in cielo sia con l’anima che con il corpo.

FireworksGradisca2008 Fireworks cattolica_fuochi ferragosto_0908 1

Ultimi Articoli

Scroll Up