Home > Ultima ora cronaca > Cesenatico, sabato i funerali del giovane escursionista morto in Australia

Cesenatico, sabato i funerali del giovane escursionista morto in Australia

Torna in Italia la salma di Mattia Fiaschini, il ventiquattrenne originario di Cesenatico scomparso lo scorso 29 gennaio ad Hanging Rock durante un’escursione. Dopo il recupero del cadavere del giovane, morto molto probabilmente a seguito di una caduta accidentale, e in seguito all’autopsia eseguita sul corpo le autorità australiane hanno concesso il nulla osta per il rimpatrio della salma. Che farà rientro con il padre tra giovedì e venerdì con un volo da Sidney a Roma.

Nella tarda mattina di venerdì la salma arriverà al cimitero di Cesenatico. Sarà posizionata nella cripta dove per tutto il giorno verrà allestita la camera ardente. Poi sabato, la cittadina romagnola renderà omaggio al giovane concittadino in occasione delle esequie.

Nel primo pomeriggio, il carro funebre partirà dal cimitero per arrivare alla Chiesa di San Giacomo per i funerali, dopo un breve passaggio davanti alla casa del padre Rodolfo Fiaschini.

Al termine della celebrazione delle esequie il corteo funebre sfilerà nel centro di Cesenatico. Attraverserà il camminamento antistante al Porto canale leonardesco per poi attestarsi in Piazza Ciceruacchio. Poi, nel tardo pomeriggio, il carro funebre partirà alla volta di Cesena per la cremazione.

Mattia Fiaschini era nato a Cesenatico ventiquattro anni fa. Due anni fa la decisione di trasferirsi in Australia per imparare l’inglese. Qui Fiaschini ha lavorato in azienda prima di trovare lavoro come barman al The Ground of Alexandria, uno dei locali più rinomati di Sidney.

Scroll Up