Home > Ultima ora economia e turismo > Cgil Rimini: “Imprese artigiane senza versamenti EBER non tutelano lavoratori”

Cgil Rimini: “Imprese artigiane senza versamenti EBER non tutelano lavoratori”

Filctem Cgil Rimini nella panoramica generale di tutele necessarie ai lavoratori per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, non dimenticano quelli delle imprese artigiane che non hanno versato le quote spettanti all’EBER e che quindi ora si trovano privi di garanzie.

“Impegnati a sottoscrivere decine di accordi di cassa integrazione a copertura delle migliaia di lavoratori dei settori industriali ( Moda, Chimica, Gomma Plastica, Energia) rappresentati dalla Filctem Cgil di Rimini, non vogliamo tralasciare ciò che sta accadendo nel settore Artigiano della nostra provincia – spiega l’organizzazione sindacale -. Sta emergendo con frequenza un fenomeno che solo questa fase straordinaria poteva far emergere, e che ci preoccupa fortemente. Decine, se non centinaia di imprese artigiane, hanno in questi anni violato i contratti nazionali e le norme di legge, omettendo di versare per i propri dipendenti le quote all’Ente Bilaterale dell’Emilia Romagna- Eber, quote che permettono ai lavoratori non solo di accedere al welfare familiare, ma anche alla copertura economica in caso di rallentamento o sospensione dell’attività produttiva”.

“Questa omissione contributiva priva ora i lavoratori della copertura dell’ammortizzatore sociale, a meno che l’impresa non regolarizzi la sua posizione. Si tratta di centinaia di lavoratori appartenenti ai diversi settori produttivi.
In questa fase emergenziale è importante che tutti i lavoratori possano percepire un sostentamento economico, e che lo possano ricevere in tempi brevi. Purtroppo però i lavoratori, dipendenti di imprese artigiane che hanno omesso di versare negli anni passati, non avranno nessuna copertura economica, amplificando così il disagio che le famiglie stanno vivendo. La Filctem Cgil si rivolge a questi lavoratori, che possono contattarci allo 0541-779920/48, affinché nessuno resti solo”, conclude.

Scroll Up