Home > Ultima ora economia e lavoro > Cgil Rimini su atti vandalici alla Cisl: “Violenza non fa arretrare difesa dei valori democratici

Cgil Rimini su atti vandalici alla Cisl: “Violenza non fa arretrare difesa dei valori democratici

“Dopo l’ennesimo atto vandalico nei confronti di una sede sindacale, l’ultimo dei quali ha colpito la sede dei pensionati CISL di via Coletti a Viserba, non esprimiamo soltanto solidarietà alle volontarie e ai volontari di questa Organizzazione, ma lo consideriamo un attacco compiuto anche contro di noi, contro il mondo del lavoro e contro la democrazia”.

Queste le parole espresse da Isabella Pavolucci, segretaria generale CGIL Rimini, e Meris Soldati, segretaria generale SPI CGIL Rimini.

“I tentavi di intimidire il Sindacato Confederale qualunque sia la forma di violenza adottata, verbale o materiale, non avranno spazio e lo abbiamo dimostrato nella grande manifestazione che si è svolta a Roma sabato 16 ottobre – continuano -. Non è una piazza di parte, aveva detto il Segretario della CGIL Maurizio Landini, “questa è una manifestazione che difende i diritti di tutti”.
La grande risposta di piazza, ma non solo di piazza, alle violenze subite dice che la maggioranza dell’Italia vuole cambiare questo Paese e vuole chiudere con la violenza politica, con chi cerca di minare la coesione sociale.
Pertanto, continueremo ad impegnarci fuori e dentro i luoghi di lavoro per la sicurezza di tutti e in primo luogo dei più fragili”.

Ultimi Articoli

Scroll Up