Home > Primo piano > Cime imbiancate e oggi un’altra spolverata sull’Appennino

Cime imbiancate e oggi un’altra spolverata sull’Appennino

13 sono stati i centimetri complessivi di neve caduti sull’Eremo di Monte Carpegna, tra il tardo pomeriggio di ieri e la notte scorsa. Se i fiocchi si sono spinti sino alle basse quote della Valmarecchia – imbiancando anche le torri sammarinesi –, questa sesta perturbazione del mese ha avuto perlomeno il merito di riportare le temperature attorno ai valori “normali” di riferimento: 3-4 gradi sono state le minime registrate questa mattina del circondario Riminese, di qualche grado sotto lo zero nell’entroterra appenninico.

Le precipitazioni hanno rispettato l’andamento previsto, con accumuli attorno alla decina di millimetri o localmente poco di più. Il passaggio del fronte freddo, come segnalato, è stato accompagnato anche da una spiccata ventilazione settentrionale, raggiungendo lungo le nostre coste valori al di sopra della soglia di attenzione (101 km/h a Bellaria).

Nella (tarda) giornata di oggi è atteso un aumento della nuvolosità, con delle nuove nevicate che entro sera si ripresenteranno in Carpegna, mentre delle piogge si limiteranno all’entroterra Riminese.
Da segnalare il rinforzo del vento, specie sui settori appenninici.

L’ultimo scorcio di febbraio, decisamente più turbolento, complice il passaggio di un’altra perturbazione, tra sabato e domenica. Mente una fase molto incisiva e organizzata, sembra profilarsi all’inizio di Marzo, la quale sarà in grado di riportare delle precipitazioni più significative su tutto il Paese.

Roberto Nanni TM certificato #Ampro Associazione Meteo Professionisti

Scroll Up