Home > Ultima ora politica > Concessioni balneari, Croatti (M5S): “Buon compromesso”

Concessioni balneari, Croatti (M5S): “Buon compromesso”

“Sulle concessioni balneari il testo su cui si sta trattando è un buon compromesso, che recepisce molte proposte del Movimento 5 Stelle presentate in Senato già nell’ultima legge di Bilancio. Entro il primo gennaio 2024 si aprirà un nuovo sistema di gare pubbliche che pone fine al regime delle proroghe infinite che da anni caratterizza il settore, con imprese costrette a vivere nella più assoluta incertezza, con canoni di concessioni irrisori per lo Stato, e con utenti costretti a pagare prezzi esosi per i servizi ricevuti. In questi lunghi mesi abbiamo lavorato in maniera costruttiva con imprese e associazioni per giungere ad una definizione di equilibrio della questione, che ora è a portata di mano”. Lo dichiara il senatore del MoVimento 5 Stelle Marco Croatti.

“Vogliamo rilanciare il settore e introdurre garanzie a tutela dei diversi interessi contrapposti. Come il M5s aveva già chiesto lo scorso dicembre alla legge di bilancio ci saranno clausole di premialità a favore delle imprese titolari, tutele a favore di micro e piccole imprese familiari, così come a favore di società sportive e del terzo settore. Per quelle concessioni che passeranno di mano – prosegue Croatti – ci sarà il riconoscimento di un equo indennizzo a carico del subentrante calcolato sulla base del valore economico dell’impresa. Sempre nel solco del quadro normativo da noi proposto, avremo anche clausole sociali a tutela dei lavoratori del settore. Come abbiamo già sostenuto a più riprese, in queste settimane abbiamo cercato di coniugare una maggiore tutela degli interessi dello Stato, delle imprese virtuose, dei lavoratori e soprattutto dei cittadini e degli utenti di queste attività”.

“Proprio questi ultimi, infatti, potranno finalmente avere prezzi più equi e un servizio migliore. Il regime di proroghe infinite, sostenuto per semplici fini elettorali da alcune forze politiche, non poteva essere la soluzione al problema” conclude Croatti.

Ultimi Articoli

Scroll Up