Home > Ultima ora Attualità > Contributi alle scuole d’infanzia private di Rimini: sono ripartiti così

Contributi alle scuole d’infanzia private di Rimini: sono ripartiti così

La  giunta comunale di Rimini ha approvato la convenzione con  le scuole per l’infanzia paritarie che prevede l’erogazione di contributi per sostenere la formazione degli insegnanti di scuola dell’infanzia, consolidare il sistema coordinato di iscrizioni, garantire la libertà di scelta. La convenzione prevede incentivi per l’accoglienza di bambini disabili anche nelle scuole paritarie, con le modalità di intervento corrispondenti a quelle previste per le scuole statali.

Il tutto coordinato attraverso un nuovo accordo che mette nero su bianco i reciproci impegni di Comune di Rimini e delle singole scuole coinvolte. Tra le condizioni inserite nella convenzione per ottenere i contributi c’è anche quella per  razionalizzare il sistema di iscrizioni alle scuole per l’infanzia, evitando le doppie e triple assegnazioni di posti, ottimizzando in questo modo il sistema pubblico privato.

L’investimento è di 400 mila euro al netto del contributo pro-capite per alunni disabili. Detto contributo sarà di 1.000 euro per ciascun alunno disabile per il quale il tavolo tecnico per l’inclusione scolastica abbia definito un fabbisogno di assistenza.

Questa la suddivisione tra le 54 sezioni di scuole paritarie i cui Gestori hanno manifestato la volontà di aderire alla Convenzione con il Comune di Rimini.

Scroll Up