Home > Cronaca > Coriano, la Finanza sequestra un “cimitero” di veicoli e rottami a cielo a aperto

Coriano, la Finanza sequestra un “cimitero” di veicoli e rottami a cielo a aperto

Un’area di oltre mille metri quadri utilizzata come cimitero delle carcasse di automobili e altri rifiuti speciali, altamente pericolosi. Eccola la scoperta fatta dalle Fiamme Gialle riminesi a Coriano. L’area è stata sequestrata per violazioni alla normativa ambientale. Automobili vecchie e dismesse depositate sulla terra “nuda” rappresentano un pericolo per la presenza di oli e combustibili – ma non solo – che possono penetrare in profondità e danneggiare l’ambiente.

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno portato a termine l’operazione con l’aiuto di un elicottero in forza al Corpo. I militari hanno riscontrato la presenza su un sito aziendale di 45 veicoli fuori uso, in buona parte vecchi furgoni, di cui 15 senza targa e mancanti di parti essenziali per il loro funzionamento, 4 dei quali risultavano sottoposti a fermo amministrativo e depositati sul nudo terreno in totale stato di abbandono, nonché diverse tipologie di rifiuti speciali, larga parte pneumatici fuori uso.

Come se non bastasse il gestore della società che opera nel settore delle riparazioni delle automobili  non era in possesso di alcuna autorizzazione ambientale per la raccolta dei veicoli fuori uso e la gestione dei rifiuti.

L’intera area abusivamente adibita a discarica di rottami così come i veicoli fuori uso stati sottoposti a sequestro penale mentre il responsabile, denunciato, ed altre due persone, comproprietarie dell’area, sono state segnalate alla competente Autorità Giudiziaria per violazione alle normative ambientali sulla gestione dei rifiuti e violazione delle prescrizioni del titolo ambientale autorizzativo.

 

Scroll Up