Home > Cronaca > Coronavirus: nel riminese vaccinato 90% aventi diritto, in Romagna oltre 97%

Coronavirus: nel riminese vaccinato 90% aventi diritto, in Romagna oltre 97%

Come sta proseguendo la campagna di vaccinazione in Regione in Romagna e a Rimini? Alle 16 di oggi 18 gennaio, sono stati somministrati 118.611 vaccini in totale. Nei prossimi giorni, è importante sottolinearlo va ricordato che  a causa dei tagli pari a circa il 50% delle dosi fornite questa settimana – decisa autonomamente da Pfizer-BioNtech – da oggi e per i prossimi giorni in Emilia-Romagna la priorità è data ai richiami, con la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto la prima, e ai degenti delle CRA.

E allora vale la pena di snocciolare in chiaro i numeri riferiti alla Romagna, che fa capo ad unica Ausl e alla Provincia di Rimini con una promessa obbligata, ovvero che la platea degli aventi diritto comprende personale sanitario (farmacisti inclusi oltre che medici e infermieri) e operatori e ospiti delle cra. Sia per quel che riguarda gli ospedali che le residenze anziani a ricevere il vaccino sono stati anche impiegati amministrativi e inservienti o comunque dipendenti che lavorano negli ambienti ospedalieri e nelle strutture per anziani.

In Romagna la platea degli aventi diritto in questa prima fascia (le vaccinazioni sono partite il 27 dicembre scorso) è pari a 28.000 persone nelle Provincie di Rimini, Ravenna e Forlì – Cesena. Di questi 23.453 operatori (compresi gli operatori socio sanitari delle Cra)  e 3.798 anziani ospiti delle strutture hanno già ricevuto la prima dose di vaccino. La precentuale è quindi sopra il 97%.

In provincia di Rimini sono circa 8.900 le persone che hanno diritto in queste settimane alla prima dose, tra personale sanitario negli ospedali e quello delle cra assieme agli anziani ospiti. In Provincia sono stati 6.732 i membri del personale sanitario ad aver ricevuto la prima dose e 1216 tra gli anziani ospitati nelle strutture e gli operatori sanitari che vi lavorano. Numeri che quindi certificano come la maggior parte delle persone che hanno aderito alla campagna hanno già usufruito della prima dose di vaccino e sono ora in attesa della seconda: siamo a un passo dal 90%.

Intanto il presidente dell’Ordine dei Medici di Rimini Maurizio Grossi ha spiegato che “oggi è terminata la prima chiama per la vaccinazione dei medici liberi professionisti non legati al servizio sanitario pubblico. Ebbene, siamo solo all’inizio, ma abbiamo riscontrato un’alta adesione pari a 250 medici. Qualche defezione l’abbiamo registrata ma in generale per quel che riguarda le vaccinazioni siamo contenti del tasso di adesione arrivato dai medici riminesi, in generale”.

Scroll Up