Home > Cronaca > Coronavirus, Ausl Romagna ordina 6.000 test rapidi: diagnosi in un’ora

Coronavirus, Ausl Romagna ordina 6.000 test rapidi: diagnosi in un’ora

Ausl Romagna ha ordinato 6.000 tamponi Simplexa Covid19 dall’azienda Diasorin, che ha sede a Vercelli. Si tratta dei “supertest” in grado di individuare il coronavirus in solo un’ora di tempo, contro le sette ore che richiede un test “tradizionale”.

I tamponi nasofaringei “Simplexa” saranno commercializzati da Diasorin a partire da aprile, Ausl Romagna ha accettato l’offerta della multinazionale (l’ordine ha un valore di 150.000 euro) arrivata direttamente da Vercelli.

“Siamo orgogliosi di aver ottenuto l’approvazione al lancio del nostro test COVID-19. Speriamo di contribuire a ridurre l’attuale carenza di test che stanno vivendo gli ospedali di tutto il mondo. […] Il nostro test consentirà ai medici di affidarsi a risultati rapidi e precisi per poter prendere le decisioni più opportune nel trattamento dei pazienti. In questo momento così complicato, vogliamo garantire il nostro pieno supporto e la nostra esperienza nella diagnostica per contenere questa pandemia”, aveva dichiarato Carlo Rosa, ceo dell’azienda, appena cinque giorni fa.

Per la cronaca anche la Food and Drug Amministration (l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) ha concesso il via libera in tempi rapidissimi.

Per la rivista Forbes “il tampone prodotto a Vercelli potrebbe aiutare  gli ospedali a decentralizzare i test per la diagnosi del Coronavirus e contribuire a un significativo miglioramento dell’attuale processo di ricovero dei pazienti potenzialmente contagiosi”.

Scroll Up