Home > Cronaca > Coronavirus, il ristoratore in viaggio con il figlio e il secondo contagiato marchigiano

Coronavirus, il ristoratore in viaggio con il figlio e il secondo contagiato marchigiano

Emerge una importante correlazione tra il caso di Rimini, quello del ristoratore 71enne, e del contagiato risultato positivo in via ufficiale questa mattina al Covid 19, un 51enne di Piandimeleto. Si tratta del secondo marchigiano risultato positivo al virus dopo quello accertato ieri sera, un giovane di 30 anni di Vallefoglia proveniente dal focolaio lombardo; risiede per lavoro a Codogno.

I due hanno viaggiato insieme e con loro c’era il figlio del ristoratore. Tutti e tre erano sulla macchina che li ha portati all’Aeroporto di Bologna il 18 febbraio da dove avrebbero preso il volo Wizzair per la Romania, dove hanno partecipato a una battuta di caccia. Dal Paese sarebbero rientrati sabato 22.

Ora il 52enne è stato posto in quarantena presso una casa famiglia, ma le sue condizioni sono praticamente normali, senza neppure una linea di febbre. Anzi, raggiunto per telefono dal Resto del Carlino di Pesaro, l’uomo si è anche lamentato di aver appreso l’esito del tampone dai media, che riportavano la comunicazione della Prefettura di Rimini.

Intanto sono attesi per la serata i 15 tamponi prelevati ad altrettante persone ritenute a stretto contatto con il ristoratore cattolichino.

Scroll Up