Home > Primo piano > Coronavirus, il saluto di Venturi: “Per sconfiggere il virus abbiate responsabilità e rispetto”

Coronavirus, il saluto di Venturi: “Per sconfiggere il virus abbiate responsabilità e rispetto”

“Dovremo continuare ad essere per un po’ prudenti. Non abbattiamoci quando il contagio risalirà e non eccitiamoci quando sarà prossimo allo zero. Ribadisco ancora il mio invito. Abbiate cura di voi stessi e degli altri, indossiamo tutti la mascherine il più possibile per tutelare e tutelarci. Responsabilità per noi e per gli altri e rispetto per chi ha combattuto e ancora combatte questa epidemia sono le parole chiave di cui far tesoro e con cui desidero salutarvi“. Ha concluso così la sua ultima diretta video del pomeriggio l’oramai ex commissario ad acta per l’emergenza coronavirus in Emilia Romagna Sergio Venturi.

“La curva epidemica è oramai discendente – ha spiegato – ma l’attenzione come vi ho sempre detto deve rimanere ancora alta, tanto che si comincia a fare scorta dei dispositivi di protezione. Questo perché non dovremo farci trovare impreparati in autunno casomai ce ne fosse bisogno“. Per la cronaca in Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.719 casi di positività, 121 in più rispetto a ieri. “Va premesso – ha spiegato Venturi – che molti casi sono riferiti a personale sanitario già sottoposto a test sierologico e risultati positivi“.

Venturi ha poi riferito che a  Morciano è stata allestita una tenda di pretriage davanti alla casa di cura Montanari di Morciano di Romagna , e due container di fronte all’ospedale di stato di San Marino di cui uno specifico per lo screening sierologico della popolazione e una postazione per il drive trough (i tamponi a bordo macchina) sotto il porticato del pronto soccorso di Rimini.

“Nell’ultima settimana – ha poi spiegato Venturi – in alcuni Comuni non arrivano più chiamate al 118 di pazienti che riscontrano sintomi compatibili con Covid19 e questa è una ottima notizia. Potremmo iniziare a parlare di fase endemica ovvero di convivenza. I numeri dei contagi, ripeto saranno ballerini, ma senza picchi. A volte saliranno e a volte si abbasseranno“.

Ultimi Articoli

Scroll Up