Home > Primo piano > Coronavirus. Medico si scopre positivo durante il congresso dei cardiologi a Rimini

Coronavirus. Medico si scopre positivo durante il congresso dei cardiologi a Rimini

Dal 26 al 29 agosto si è svolto a Rimini la 51a edizione del Congresso Nazionale di Cardiologia dell’ANMCO (Associazione Nazionale dei Medici Cardiologi Ospedalieri). Uno dei congressi ripartito dopo il lockdown per il corona virus.

Rigide erano le precauzioni anticovid. Controllo della temperatura prima dell’ingresso al palacongressi di via della Fiera con i termo-scanner. Obbligo di indossare la mascherina all’interno del palacongressi. Percorsi separati per l’entrata e per l’uscita. Consiglio di igienizzarsi le mani frequentemente. I nominativi dei partecipanti al 51° Congresso ANMCO  mantenuti in archivio per una durata di 14 gg dal termine della manifestazione.

Tutte precauzioni rispettate, anche per la platea scientifica che partecipava ed utili in caso di caso positivo.

Purtroppo è successo. Uno dei partecipanti, rientrato in hotel a Rimini dopo la prima giornata al congresso ha registrato un po’ di febbre. Ha deciso, senza pensarci due volte, di fare rientro a casa, a Bari in Puglia e verificare il suo stato di salute con un tampone. I timori e preoccupazioni del partecipante al congresso hanno trovato conferma. Era positivo al corona virus.

E’ scattata immediata la procedura di profilassi per questa situazione. L’Ausl Romagna insieme all’associazione che gestiva il congresso e Ieg ha inviato una comunicazione a circa 300 partecipanti per invitarli a sottoporsi al tamponi per verificare se sono stati contagiati.

Una situazione sotto controllo per il medico positivo al tampone che aveva partecipato alla sola giornata inaugurale ad un convegno con pochi partecipanti già tutti avvisati.

Dalla tempistica appare evidente che il medico era già positivo quando era arrivato a Rimini ma in una situazione asintomatica. Solo la febbre ha fatto scattare l’allarme.

Ad ora nessun altro contagio si registra tra i partecipanti del congresso medico.

Soddisfazione da parte di Ausl Romagna e Ieg per come il protocollo, sperimentato già durante il Meeting, abbia dimostrato la sua efficacia nel prevenire e in ogni caso circoscrivere eventuali casi di positività.

Scroll Up