Home > Politica > Ecco cosa pensano i riccionesi dei candidati a Sindaco

Ecco cosa pensano i riccionesi dei candidati a Sindaco

Secondo sondaggio sulle prossime elezioni nel Comune di Riccione.
La precedente volta avevamo verificato, con alcune domande, come veniva percepita dai cittadini la caduta della giunta Tosi.
Con questo rilevamento abbiamo iniziato ad indagare sugli orientamenti dei riccionesi al voto.

La prima domanda è sulla consapevolezza, tra i cittadini di Riccione, che a giugno si voterà per il rinnovo del sindaco:

graf11

Non è una novità: Riccione è una città ampiamente informata e consapevole dove oltre il 90% sa che si va a votare.

Saperlo non è la stessa cosa che farlo: in quanti pensano di andare effettivamente a votare?

graf21

Anche in questo caso un dato interessante. Oltre il 70% afferma che andrà votare. Soltanto il 9% circa dichiara che non si recherà alle urne. C’è da prevedere una affluenza alle urne importante.

Ma i cittadini di Riccione conoscono i candidati a sindaco? Dipende:

graf31

Come si noterà, c’è una forbice consistente tra quasi il 90% dei cittadini di Riccione che conoscono Renata Tosi (dato scontato, visto il ruolo di sindaco appena ricoperto) e il 18% di Andrea Delbianco.
In queste differenze di conoscenze pesa molto il ruolo che hanno avuto nel passato, i vari candidati, nella comunità riccionese. Dopo Renata Tosi troviamo con oltre il 50% Sabrina Vescovi e Carlo Conti con il 36%. Chiudono l’indice di conoscenza Morena Ripa e come detto Andrea Delbianco; quest’ultime due candidature per altro sono state ufficializzate solo pochi giorni fa.

Il sondaggio ha voluto approfondire anche come vengono percepiti i candidati rispetto ad alcune caratteristiche. In questo caso la domanda è stata rivolta solo a chi ha risposto che conosceva un certo candidato a sindaco.

Inoltre per i tempi ristretti in cui le candidature sono state ufficializzate, non è stato possibile testare tutti i candidati; quindi nelle tabelle da qui in poi non compare Morena Ripa. Solo un limite tecnico cui si ovvierà nella seconda parte del sondaggio. 

Si è iniziato sulla “Preparazione”:

graf41

Come si noterà, si va da circa il 60% di Sabrina Vescovi al 34% di Andrea Delbianco di intervistati che ritengono i candidati preparati a svolgere il ruolo di sindaco.

Il secondo approfondimento ha riguardato la “disponibilità al dialogo”. Anche questa è una dote importante per chi vuole candidarsi a Sindaco. Saper dialogare è condizione per un rapporto corretto con i cittadini.

graf51

Voti alti per tutti da parte dei cittadini, con Carlo Conti e Sabrina Vescovi in cima agli apprezzamenti.

Un’altra caratteristica su cui normalmente si valuta una candidatura è anche “l’apertura al nuovo”. Cioè la capacità di guardare i cambiamenti di una società e di una comunità e di interpretarli al meglio.

graf61

Anche in questo caso percentuali alte con tre candidati su quattro vicini ed oltre il 50%. Su questo argomento Carlo Conti sembra ispirare più fiducia.

Da ultimo, per questa sequenza di domande, la caratteristica più importante. “La capacità decisionale”. Per un sindaco sono importanti tutti i precedenti indicatori ma poi deve decidere. Gli elettori si aspettano da un sindaco decisioni per la comunità.

graf71

Una competizione tra Sabrina Vescovi al 58% e Renata Tosi al 52%.

Nel prossimo sondaggio vedremo gli orientamenti del voto dei Riccionesi.

Sondaggio realizzato da Demetra opinioni ed elaborato da Chiamamicitta.it.
Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: 20-21/4/2017
Data di pubblicazione o diffusione:23/04/2017 sito web
Campione casuale di 310   interviste utili rappresentativo della popolazione del Comune di Riccione maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età e attività. Interviste telefoniche con metodologia Cati.

Scroll Up