Home > Cronaca > Covid: nel riminese 28 morti e 209 contagiati, calano le terapie intensive

Covid: nel riminese 28 morti e 209 contagiati, calano le terapie intensive

Sono ben 28 le vittime che si aggiungono oggi al triste conteggio della pandemia in provincia di Rimini. Circa la metà di questi fanno riferimento a esiti che si sono verificati nelle settimane scorse e su cui si sono dovute effettuare verifiche, rientravano già, dunque, nel computo complessivo comunicato con il report settimanale inviato ieri, mentre le restanti si sono verificate negli ultimi giorni: si tratta comunque di 13 pazienti residenti a Rimini, di cui 3 uomini di 86 e 90 anni (2) e 10 donne di 63, 84, 86, 88 anni (3), 90, 91, 97 e 99 anni; 3 pazienti residenti a Bellaria, 2 uomini di 73 e 81 anni e 1 donna di 91 anni; 6 residenti a Santarcangelo tutte donne, di 82, 84, 85 (2), 90 e 105 anni; 2 residenti a Coriano, 1 uomo di 49 anni e 1 donna di 93 anni; 1 donna residente a Montescudo – Montecolombo di 84 anni; 1 uomo residente a Cattolica di 85 anni; 1 donna residente a Saludecio di 70 anni; 1 uomo di 91 anni residente a San Giovanni in Marignano. Riguardo i nuovi casi e le guarigioni, i numeri – di nuovo riferiti anch’e a giorni precedenti – parlano di di 99 uomini e 110 donne; 92 sintomatici e 117 asintomatici. E nel dettaglio: 70 per sintomi; 130 per contact tracing, la maggior parte famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 3 per test volontari; 1 per test di categoria; 3 per rientri estero (russia e 2 albania); per 2 l’indagine non è stata completata. Si possono stimare in circa 300 le guarigioni e in circa 3.700 i casi attivi attualmente in provincia.

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 127.870 casi di positività, 1.766 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.979 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 9,8%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 931 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 434 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 584 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,6 anni.

Sui 931 asintomatici, 552 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 62 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 14 con gli screening sierologici, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 294 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 320 nuovi casi; a seguire Modena (277), Reggio Emilia (240), Rimini (209), Piacenza (164), Parma (122), Ravenna (112), Ferrara (104). Poi il territorio di Imola (135), quindi Forlì (58) e infine Cesena (25).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 17.979 tamponi, per un totale di 2.174.960. A questi si aggiungono anche 1.362 test sierologici.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.743 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 51.674.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 70.237 (-1.062 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 67.324 (-1.036), il 95,9% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 85 nuovi decessi: uno a Piacenza (una donna di 99 anni), 4 in provincia di Parma (3 donne – di 87, 91 e 93 anni – e un uomo di 82 anni), 3 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 94 anni e 2 uomini, di 72 e 86 anni); 8 nel modenese (4 donne – una di 83 anni, 2 di 91 e una di 93 anni – e 4 uomini, di 54, 76, 79 e 86 anni); 15 in provincia di Bologna (5 donne – di 86, 88, 90, 91, 97 – e 10 uomini: uno di 69 anni, uno di 76 anni, 2 di 80 anni, gli altri rispettivamente di 82, 84, 87, 88 anni, e 2 di 92 anni); uno nel ferrarese (una donna di 72 anni); 17 in provincia di Ravenna (7 donne – di 71, 76, 80, 84, 87, 88, 93 anni – e 10 uomini, rispettivamente di 55, 62, 74, 83, 86, 88 anni; 2 di 89 anni, uno di 91 e uno di 95 anni); 8 a Forlì-Cesena (e precisamente: nel forlivese, un uomo di 79 anni e 3 donne, di 63, 87 e 91 anni; nel cesenate, 2 uomini di 47 e 86 anni, e 2 donne, di 87 e 90 anni); 28 nel riminese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.959.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 245 (-2 rispetto a ieri), 2.668 quelli negli altri reparti Covid (-24).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 16 a Parma (invariato), 34 a Reggio Emilia (invariato), 55 a Modena (-2), 61 a Bologna (+1), 5 a Imola (+1), 18 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (invariato), 6 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (-1) e 23 a Rimini (-1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.879 a Piacenza (+164 rispetto a ieri, di cui 72 sintomatici), 10.684 a Parma (+122, di cui 50 sintomatici), 18.207 a Reggio Emilia (+240 di cui 140 sintomatici), 23.268 Modena (+277, di cui 139 sintomatici), 24.823 a Bologna (+320, di cui 151 sintomatici), 3.744 casi a Imola (+135, di cui 49 sintomatici), 6.339 a Ferrara (+104, di cui 30 sintomatici), 8.498 a Ravenna (+112, di cui 62 sintomatici), 4.692 a Forlì (+58, di cui 31 sintomatici), 4.093 a Cesena (+25, di cui 19 sintomatici) e 10.643 a Rimini (+209, di cui 92 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati 6 casi (3 a Parma, 1 a Bologna, 1 a Cesena, 1 a Ravenna) in quanto giudicati non Covid-19.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up