Home > Ultima ora sport > I Crabs risorgono nel derby, 66 – 58 su Forlì

I Crabs risorgono nel derby, 66 – 58 su Forlì

I Crabs risorgono sull’ultima spiaggia, per giunta rappresentata dallo scontro più sentito, quello con i forti Tigers Forlì. Alla fine è 66-58 dopo una partita intensissima fin dalle prime battute, anche se gli errori non sono stati pochi sia da una parte che dall’altra.

Parte bene NTS Informatica che chiude la prima frazione avanti di 7 sospinti soprattutto da un Toniato in buona forma, mentre Tiberti non ingrana. Poi però i forlivesi restituiscono il colpo e si arriva a metà gara praticamente in parità. Da allora si va avanti punto a punto: coronarie a dura prova e nessuno dei due contendenti che riesca a prendere il largo. Solo alla fin dell’ultimo quarto riescono a piegare definitivamente i Tigers e l’ultimo libero messo dentro da Myers può finalmente scatenare l’entusiasmo del Flaminio.

Nei punteggi, Myers su tutti (13),  poi Toniato e  Foiera (12), ma anche l’altro figlio d’arte Mlanedov pescato dagli under 18 a portare i suoi 9 buoni punti alla causa, e ancora Busetto con 8 (e 9 assist) .

Il comunicato con la cronaca di Mikael Distante:

La NTS vince il derby e torna alla vittoria: con una prova di squadra, guidata alla perfezione da Maghelli, i granchi portano a casa una partita dura e intensa, giocata alla pari contro un’ottima squadra. Con un Myers top scorer e decisivo quando contava, supportato dalle ottime prove di Foiera, Toniato e Busetto, oltre ad un Mladenov fondamentale in uscita dalla panchina, i Crabs tornano così al successo, salendo quindi a quota 8 punti in classifica.

Partono bene i granchi, che con le triple di Myers e di Toniato vanno sull’8-4: la partita è tirata già dai primi minuti – lo sarà fino alla fine – Rimini prova ad allungare con un break di 7-0, chiudendo il primo periodo 18-11, ma Forlì non si scompone, impatta a quota 22 e per Busetto e compagni è tutto da rifare. Si gioca punto a punto, con i Tigers che rispondono colpo su colpo ai tentativi dei biancorossi, portandosi negli spogliatoi avanti 32-33.

Dopo la pausa, la NTS rimette la testa avanti, ma Forlì, spinta da Carpanzano, si riporta in vantaggio: Mladenov però non ci sta e reagisce con una tripla, con Rimini che chiude il terzo periodo in vantaggio 47-44. I granchi provano ad allungare, toccano anche il +7 con il canestro e fallo di Toniato: Foiera fa 57-48 a 5’ dalla fine, poi alcune palle perse di inesperienza da parte dei biancorossi consentono a Forlì di riaprire il match, portandosi sul 60-58. Il possesso decisivo lo gioca Myers, che con un palleggio arresto e tiro dalla media fa esplodere il Flaminio condannando la sua ex squadra alla sconfitta. I Tigers ricorrono al fallo sistematico, ma Rimini non sbaglia dalla lunetta e chiude i conti sul 66-58.

NTS Informatica Rimini – Tigers Forlì 66-58 (18-11, 14-22, 15-11, 19-14)

NTS Informatica Rimini: Joel Myers 13 (2/5, 2/6), Luca Toniato 12 (2/4, 1/5), Francesco Foiera 12 (1/3, 1/2), Borislav Mladenov 9 (2/2, 1/3), Paolo Busetto 8 (4/8, 0/3), Andrea Sipala 8 (3/6, 0/3), Edoardo Tiberti 4 (1/2, 0/0), Niccolò Moffa 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0), Luca Galassi 0 (0/0, 0/0), Giacomo Signorini 0 (0/0, 0/0), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 31 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Paolo Busetto 9) – Assist: 9 (Paolo Busetto 6)

Tigers Forlì: Gianluca Carpanzano 20 (0/3, 3/7), Luca Agatensi 10 (1/2, 2/5), Francesco Papa 9 (3/6, 1/3), Alexander Cicchetti 7 (2/4, 1/4), Matteo Battisti 6 (1/4, 1/3), Antonio De fabritiis 3 (1/4, 0/3), Michael Sacchettini 3 (1/3, 0/0), Riccardo Zani 0 (0/0, 0/3), Andrea Antonaci 0 (0/1, 0/0), Gabriele Rossi 0 (0/0, 0/1), Riccardo Puntolini 0 (0/0, 0/0), Christian Villani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 27 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Francesco Papa 10) – Assist: 9 (Gianluca Carpanzano, Francesco Papa, Matteo Battisti 2)

Scroll Up