Home > Speciale elezioni e referendum > Cristian Paolucci, Coriano Futura: “I miei primi 100 giorni”. Asilo nido comunale tra le priorità

Cristian Paolucci, Coriano Futura: “I miei primi 100 giorni”. Asilo nido comunale tra le priorità

Molti corianesi in queste settimane mi hanno chiesto quale sarà il mio programma nei primi 100 qualora i corianesi dovessero scegliermi come Sindaco.

Le cose da fare sono tante – scrive Cristian Paolucci, candidato di Coriano Futura – ma non ci sono dubbi sulle prime azioni che devono essere messe in campo.

Anzitutto: riaprire il Comune. Quando dico ‘riaprire’ intendo riaprire… per davvero.

Da due anni i corianesi vivono una situazione a dir poco kafkiana. 

Un Comune più simile a un bunker o a un fortino: blindato, inaccessibile, impenetrabile.

Un luogo in cui si entra… ma solo su appuntamento.

E’ inaccettabile. Non è possibile che un comune cittadino (di quelli che non hanno santi in paradiso o qualcuno a cui chiedere una corsia preferenziale) debba sottoporsi ad estenuanti trafile burocratiche per sbrigare pratiche semplicissime o per ottenere dei banali documenti o che tutte le volte debba essere costretto a mandare un’email sperando di poter fissare un appuntamento.

Settimane di attesa per un certificato: lo stesso certificato che altrove, in realtà a noi vicine, si può ottenere in un quarto d’ora.

Il Comune – continua la nota di Cristian Paolucci – deve tornare ad essere la Casa di tutti. Pensiamo soprattutto ai più fragili: anziani, persone con disabilità. Ciò che per alcuni è normale, per altri può diventare una montagna, un’impresa che spaventa e scoraggia. Ma pensiamo anche agli imprenditori corianesi, la cui intraprendenza viene smorzata da tempistiche bibliche e da un mare di scartoffie. Ecco perché la riapertura al pubblico del nostro municipio sarà una delle priorità dei nostri primi 100 giorni. Troppi dati sono stati fatti in questi anni da un’amministrazione comunale che, incaponendosi in inutili contenziosi, ha portato un’aria pesante all’interno degli uffici, guastando il clima di serenità tra i dipendenti, alimentando tensioni e divisioni. Non è troppo tardi per rimediare. Chi presta servizio per il Comune di Coriano merita un trattamento migliore. I nostri cittadini meritano un’attenzione maggiore e una maggiore qualità dei servizi.

A proposito di servizi. Ce n’è un altro che ci sta davvero a cuore, e che riteniamo imprescindibile.

Si tratta dell’asilo nido pubblico.

Ce lo hanno chiesto in tanti. Mamme, papà. Genitori e nonni che devono fare i salti mortali per riuscire a organizzare la giornata, dividendosi tra il lavoro e lo stare accanto ai figli. A loro abbiamo fatto una promessa: non sarà più necessario andare in un altro Comune per usufruire del servizio di asilo nido. Vogliamo riportare a Coriano – prosegue la nota di Cristian Paolucci – qualcosa che c’è sempre stato, e che un’amministrazione comunale miope ha pensato bene di depennare. Il motivo? Una mera questione di costi. “Non ci sono i numeri” ci hanno ripetuto più e più volte. Come se dopo aver innalzato ogni forma possibile di tassazione e aver spremuto le tasche dei cittadini, non sapessero dove trovare i soldi. Noi invece siamo andati nelle case, abbiamo parlato con le famiglie. L’impressione che ne abbiamo avuto è che “i numeri” ci sono, eccome. Ogni anno a Coriano nascono dai 70 ai 75 bambini. Ci sono tante mamme, tanti papà e anche tanti nonni, spesso giovani o giovanissimi, che hanno bisogno del nostro supporto.

Ho accennato prima ai livelli di tassazione in vigore del nostro Comune. Anche su questo fronte, occorre intervenire con decisione. La qualità di un’amministrazione comunale si misura dalla forza delle sue politiche sociali. Ci sono cittadine e cittadini che sanno bene quanto sia difficile riuscire a far quadrare i conti a fine mese. Chi ha governato il paese in questi anni sembra essersi dimenticato della fascia di popolazione economicamente più fragile. Per questo, nei primi 100 giorni del nostro mandato, daremo subito avvio alla procedura per la riduzione dell’addizionale Irpef, con un occhio di riguardo per i redditi più bassi. E ancora: riduzione delle tariffe delle mense dei nostri asili, che sono tra le più alte in Provincia.

Accanto a tutti questi interventi – conclude Cristian Paolucci, candidato di Coriano Futura – intendiamo mettere in moto l’iter per che porterà alla definizione del Pug (il Piano Urbanistico Generale), procedere all’insediamento del Tavolo Verde con le aziende agricole e agroalimentari del territorio, avviare le trattative con Hera per la rinegozziazione dell’indennità di disagio ambientale legata all’inceneritore“.

Ultimi Articoli

Scroll Up