Home > Ultima ora sport > Da Cattolica a San Leo, il bis di Juan Ayuso: tappa e maglia ‘Divina Commedia’ al Giro di Romagna per Dante Alighieri

Da Cattolica a San Leo, il bis di Juan Ayuso: tappa e maglia ‘Divina Commedia’ al Giro di Romagna per Dante Alighieri

Arriva il bis consecutivo dello spagnolo Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan) nella Cattolica – San Leo, terza tappa del Giro di Romagna per Dante Alighieri con arrivo in salita. Il talento spagnolo, al primo anno tra gli U23 e alla quarta vittoria stagionale, ha indossato anche la maglia ‘Divina Commedia’ di leader della classifica alla vigilia della quarta e ultima frazione, Ravenna-Ravenna, dove la gara che celebra il Sommo Poeta si concluderà con una buona occasione per i velocisti ancora in gara.

Occasione di promozione per il territorio e opportunità di rilancio per l’economia e il turismo, il Giro di Romagna per Dante Alighieri si svolge nel pieno delle celebrazioni per 700° anniversario dalla morte del Sommo Poeta. La corsa si propone di raccontare Dante con un innovativo progetto di comunicazione, portato avanti con il fondamentale supporto della Regione Emilia-Romagna, di APT Servizi Emilia-Romagna, Destinazione Romagna, Visit Romagna, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e delle amministrazioni dei sette Comuni sede di partenza e arrivo di tappa (Bellaria Igea Marina, Cattolica, Gradara, Ravenna, Riccione, San Leo e Santa Sofia).
Il Giro di Romagna per Dante Alighieri è una nuova corsa a tappe organizzata da ExtraGiro, il gruppo di lavoro nato dalla collaborazione tra la Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini e che nel 2020 ha organizzato i Campionati del Mondo di ciclismo Imola – Emilia-Romagna.

LA CRONACA – Un’altra giornata di sole al via da Cattolica per la terza tappa del Giro di Romagna per Dante Alighieri. Frazione importante per la classifica generale finale, con arrivo al Castello di San Leo.
Il primo tentativo di fuga non tarda ad arrivare e vede coinvolti Sens (Holdsworth Zappi), Bertone (Iseo Rime Carnovali), Baldaccini (Petroli Firenze-Hopplà-Don Camillo), Verza (Zalf Euromobil Désirée Fior), Belleri (Biesse Arvedi); su di loro rientrano Petrelli (CT Friuli) e Piccolo (Viris Vigevano). Si trovano poi al comando El Gouzi (Iseo Rime Carnovali), Pesci (Team Malmantile) e Belleri (Biesse Arvedi), che arrivano ad avere un vantaggio sul resto del gruppo di oltre due minuti.
Al GPM di Solignano, primo della giornata, passano nell’ordine Belleri, El Gouzi e Pesci; in discesa rientra sui tre al comando anche Tosin (General Store), con il gruppo ancora a 1’30”.
Al GPM di Passo Siepi (km 84), si conferma il precedente ordine di passaggio: primo Belleri, poi El Gouzi, Pesci e Tosin; a 19” tre contrattaccanti e a una trentina di secondi il gruppo.
Nove al comando al km 91 con 25” di vantaggio: insieme a Petrelli, El Gouzi, Pesci, Tosin e Belleri, davanti ci sono anche Garrison (Nazionale Usa), Ansaloni (#inEmiliaRomagna Cycling Team), Baroncini (Colpack) e Verre (Colpack). Ma il gruppo torna compatto al 100° km.
Salendo verso San Leo attacca Riccardo Lucca (General Store-Essegibi-F.lli Curia), che riesce a transitare per primo al GPM di Monte Pugliano (km 105, -21 km al traguardo) davanti a Ayuso Pesquera (Colpack Ballan), Romano (Velo Racing Palazzago), Double (Mg K-Vis-Vpm), Quinn (Nazionale Usa), Garofoli (Nazionale Italiana), Raccani (Zalf Euromobil Désirée Fior) e Botta (Vc Mendrisio). I corridori scendono a valle e a quel punto manca solo la scalata finale fino al magnifico arrivo al castello di San Leo: 6,6 km di salita con pendenza media al 7,1% e punte massime del 12,2%.
La corsa si decide nella parte finale della salita, con il forcing di Ayuso, Double e Corradini che a poco più di un chilometro dall’arrivo porta al cedimento del leader della classifica generale Francesco Romano.
Juan Ayuso Pesquera sulle ultime durissime rampe riesce a staccare tutti e taglia il traguardo con 13” su Double e 19” su Corradini, conquistando la seconda tappa consecutiva, la quarta vittoria stagionale a titolo personale e, soprattutto, andando a indossare la maglia di leader della generale ‘Divina Commedia’.
A una tappa dalla conclusione, Ayuso conquista anche la maglia Verde ‘Purgatorio’ QN-Il Resto del Carlino per la classifica dei gran premi della montagna e la maglia Bianca ‘Paradiso’ Suzuki dei giovani; la maglia Rossa ‘Inferno’ Gls resta invece sulle spalle di Francesco Romano.
Domenica 25 aprile l’ultima frazione, Ravenna-Ravenna, che presenta solo due asperità a metà percorso: Cima Calbane e Monte Carla; occasione per i velocisti ancora in gara.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan) 124,3 km in 3h19’22” alla media di 37,406 km/h
2. Paul Double (Mg K-Vis-Vpm) a 13”
3. Michele Corradini (Viris Vigevano) a 19”
4. Riccardo Ciuccarelli (Biesse Arvedi) a 27”
5. Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 35”
6. Asbjorn Hellemose (Vc Mendrisio) a 35”
7. Francesco Romano (Velo Racing Palazzago) a 38”
8. Alessandro Verre (Team Colpack Ballan) a 40”
9. Sean Quinn (Nazionale Usa) a 44”
10. Giacomo Garavaglia (Work Service Group Dynatek Vega) a 46”

CLASSIFICA GENERALE:
1. Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)
2. Paul Double (Mg K-Vis-Vpm) a 21”
3. Francesco Romano (Velo Racing Palazzago) a 31”
4. Asbjorn Hellemose (Vc Mendrisio) a 1’08”
5. Michele Corradini (Viris Vigevano) a 1’15”
6. Alessandro Verre (Team Colpack Ballan) a 1’25”
7. Andrea Pietrobon (CT Friuli) 1’28”
8. Riccardo Ciuccarelli (Biesse Arvedi) a 1’31”
9. Giacomo Garavaglia (Work Service Group Dynatek Vega) a 1’35”
10. Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Désirée Fior) 1’39”

LE QUATTRO MAGLIE DI LEADER DELLE CLASSIFICHE:
Maglia “Divina Commedia(leader della classifica generale): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan)
Maglia rossa “Inferno GLS (leader della classifica a punti): Francesco Romano (Velo Racing Palazzago)
Maglia verde “Purgatorio” QN-Il Resto del Carlino (leader dei gran premi della montagna): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan);la indossa Paul Double (Mg K-Vis-Vpm)
Maglia bianca “Paradiso” Suzuki (leader della classifica dei giovani): Juan Ayuso Pesquera (Team Colpack Ballan); la indossa Gianmarco Garofoli (Nazionale Italiana)

Ultimi Articoli

Scroll Up