Home > Cronaca > Cocaina a chili dalla Colombia al Belgio fino in Riviera, presi marito e moglie – VIDEO

Cocaina a chili dalla Colombia al Belgio fino in Riviera, presi marito e moglie – VIDEO

Un sodalizio di criminali che nel corso degli anni era stato capace di imbastire un traffico internazionale di droga assai articolato. In Belgio venivano intercettati i carichi di polvere bianca che arrivavano dalla Colombia per poi distribuirli sul territorio nazionale ma anche in Germania, Francia e appunto Italia. Per muoversi senza correre il rischio di essere smascherati utilizzavano veicoli muniti di doppio fondo.

Due membri del sodalizio, una coppia di albanesi – marito e moglie – risiedevano a Riccione e sono stati arrestati all’alba di questa mattina. Dopo aver attraversato la Germania e la Francia erano soliti arrivare in Italia dal Belgio per rifornire le piazze di spaccio di cocaina. Da Riccione, dove abitavano, riversavano fiumi di cocaina, in Romagna, nelle Marche a Roma e in Lombardia.

Marito e moglie erano soliti viaggiare con i piccoli figli al seguito e una macchina con doppio fondo per occultare gli stupefacenti. L’automobile veniva poi lasciata a Pesaro. Qui è stata rinvenuta dai  carabinieri con ancora 14 chilogrammi di cocaina nascosti al suo interno, ritrovati dal padre dell’uomo.

Gli altri membri erano stati già in parte smascherati nel dicembre del 2020 sono tutti albanesi. In particolari Belgio i vertici dell’organizzazione erano già stati arrestati nelle scorse settimane: ben 11 le manette scattate nell’ambito di una vicenda in cui era stato versato anche sangue, visto che le indagini erano partite da un omicidio. In queste ore gli inquirenti belgi stanno cercando di fermare anche i corrieri su cui l’organizzazione criminale faceva affidamento.

L’arresto di oggi è stato eseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini su mandato della polizia giudiziaria federale belga presente in Riviera con alcuni ispettori. Impegnati anche i militari del Comando Provinciale di Pesaro Urbino che hanno rinvenuto la droga occultata.

In Italia l’attività è stata coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Bologna ed Ancona e ha visto coinvolti anche i Carabinieri del Comando di Pesaro.

Il video dei Carabinieri:

 

Scroll Up