Home > Sport > Disfatta Crabs anche con Campli, crescono i mugugni contro Maghelli

Disfatta Crabs anche con Campli, crescono i mugugni contro Maghelli

Cause famigliari mi hanno tenuto lontano da Rimini e speravo di “vedere” una vittoria senza vedere la partita dalla mia poltrona preferita a bordo campo. Invece niente, la solita NTS CRABS che corre e lascia sperare, poi il blackout improvviso che consegna il testimone agli avversari; e nei finali punto a punto sappiamo già come va a finire.

Non è bastato un Meluzzi da NBA con 100% al tiro dal campo (peraltro la lega gli assegna 6 falli commessi quindi NBA ci sta tutto) per portare a casa una vittoria che dopo il 14-0 confezionato da Potì e Pesaresi a cavallo tra il secondo ed il terzo quarto sembrava materializzarsi contro ogni previsione. Poi chi è più squadra si è ritrovata ed ha portato casa meritatamente ciò che gli appartiene (voci dal parterre ricevute durante e dopo la gara).

Non possiamo nemmeno dimenticare che si tratta di une delle prime tre del campionato, ma abbiamo già detto più volte che l’avversaria attuale di NTS CRABS è proprio NTS CRABS. Ed il pubblico, sempre poco presente nelle infrasettimanali, sta perdendo l’interesse ed i mugugni aumentano a dismisura, più sulla guida tecnica che sui ragazzi che vanno in campo (anche questa è una voce di bordo campo raccolta post partita).

Leggendo la statistica vedi poi che hai tirato meglio dal campo, hai preso più rimbalzi e confezionato più assist, cedendo ai tiri liberi e nel saldo perse/recuperate che conferma che è la “solita” NTS CRABS.

Stavolta niente “gruppi” perché sembra che tutti abbiano portato il proprio contributo in maniera più omogenea a prescindere dal risultato:

DAVIDE MELUZZI: 23 punti in 26:37 minuti perché penalizzato dai falli fin dall’inizio, con 6/6 da 2 punti e 3/3 da 3 punti con 2/4 ai tiri liberi, 3 rimbalzi, 3 perse, 2 recuperi e 5 assist. Sporca la sua percentuale stratosferica fallendo gli due ultimi liberi che aggancerebbero l’avversaria a quota 77 nel finale concitato poi esce per 5 falli a 30” dalla fine. 25 di valutazione Lega.

LUCA PESARESI: 12 punti  in 31:50 in campo con 1/5 da 2 punti e 3/9 da 3 punti e 1/2 ai tiri liberi, e 4 rimbalzi con 2 perse e 8 assist. 14 di valutazione Lega pur segnando col contagocce.

GIUSEPPE ALTAVILLA e GIACOMO SIGNORINI; 2 secondi in campo per il primo e niente per il secondo.

STEFANO POTÌ: 15 punti in 29:32 minuti in campo con 0/1 da 2 punti e 5/8 da 3 punti ma 0/2 ai tiri liberi, chiude con 2 rimbalzi, 5 perse, 1 recupero e 2 assist. 8 di valutazione Lega  ha fatto sognare, ma solo per un po’.

PAOLO BUSETTO: 2 punti in 31:59 minuti con 5 falli commessi, prosegue il periodo nero offensivo con 0/2 da 2 punti e 0/2 da 3 punti realizzando solo 2/2 ai tiri liberi. Con 2 rimbalzi, 2 perse, 1 recupero e 1 assist prende -3 di valutazione Lega.

LEONARDO BATTISTINI:  8 punti con solo 13:21 minuti in campo per 4/6 da 2 punti senza tentativi da  3 punti e senza ottenere tiri liberi, chiude con 5 rimbalzi e 1 persa. 9 di valutazione Lega.

EDOARDO TIBERTI: 2 punti in 16:19 minuti, per 1/2 da 2 punti senza tentativi da 3 punti e senza ottenere tiri liberi, cattura 4 rimbalzi con 1 persa e 1 assist. 4 di valutazione Lega.

JACOPO AGLIO: 5 punti in 30:16 in campo, con 2/3 da 2 punti e 0/1 da 3 punti oltre a 1/2 ai tiri liberi e 1 rimbalzo con 1 persa e 2 assist. Pochino per 4 di valutazione Lega.

FRANCESCO FOIERA: 8 punti in 20:04 minuti in campo con 4/6 da 2 punti senza tentativi da 3 punti e 0/1 ai tiri liberi. Cattura 4 rimbalzi e totalizza 2 perse. 8 di valutazione Lega.

ANDREA MAGHELLI, RENZO GALLI, SIMONE BRUGÉ: paradossalmente la valutazione globale di Lega li premia 75 a 69 e questo fa ancora più male. Ora c’è la pausa di coppa Italia di Legapallacanestro che precede due casalinghe fondamentali per rimanere attaccati alla salvezza tranquilla separate da un trasferta pesante a Matera e come orizzonte può bastare.

Daniele Bacchi

Ultimi Articoli

Scroll Up