Home > Ultima ora > Come diventare “artisti” rubando le opere

Come diventare “artisti” rubando le opere

Se vi è capitato di passare ieri nel centro storico di Rimini avrete notato una cosa strana: alcuni dipinti disseminati su vecchi muri con un biglietto (Questa opera può essere presa liberamente). Chi era interessato poteva portarseli a casa lasciando come pegno un ringraziamento all’artista tramite mail. E’ “arte da rubare” un movimento internazionale nato a Roma nel 2005 da un’idea di due artisti romani Marco Canz Cantarelli e Emme.xyz e un terzo compagno tedesco, Zeitwille che ora viene portato a Rimini da incontrocorrente gruppo performativo (facebook) che realizza performance interattive in strada alla ricerca di un pubblico inconsapevole che diventa parte integrante della performance.

L’idea di fondo in arte da rubare è la “volontà di invitare il semplice passante ad aprire gli occhi sulla realtà quotidiana che lo circonda, e a diventare cacciatore di bellezza nella ripetitività delle metropoli”.

Le due artiste riminesi Eufemia Rampi e Raffaella Vaccari hanno fatto loro l’idea e reso possibile “rubare” sei loro opere. Chi ha rotto la propria routine quotidiana compiendo questo gesto clandestino ne può lasciare traccia nella pagina facebook di queste due pittrici riminesi.

Occhio alla prossima invasione delle loro opere d’Arte in città. Siete tutti invitati a partecipare al progetto diventando ladri-critici d’arte-performers.

Info:

www.eufemiarampi.eu

www.raffaellavaccari.eu

Ultimi Articoli

Scroll Up